Qatar

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Wiki2map logo.svg
leggi come una mappa mentale
Qatar
Qatar – Bandiera Qatar - Stemma
Qatar - Localizzazione
Dati amministrativi
Nome completo Stato del Qatar
Nome ufficiale دولة قطر
Dawlat Qatar
Lingue ufficiali Arabo
Altre lingue Inglese
Capitale Doha  (1 500 000 ab. / 2015)
Politica
Forma di governo Monarchia costituzionale (de iure)
Monarchia assoluta (de facto)
Emiro Tamim bin Hamad Al Thani
Indipendenza 3 settembre 1971 dal Regno Unito
Ingresso nell'ONU 21 settembre 1971
Superficie
Totale 11 437 km²
Popolazione
Totale 2 350 000 ab. (2015)
Densità 2015 ab./km²
Nome degli abitanti Qatarioti, qatariani
Geografia
Continente Asia
Confini Arabia Saudita
Fuso orario UTC+3
Economia
Valuta Riyal del Qatar
Varie
Dominio internet .qa
Prefisso telefonico +974
Sigla automobilistica Q
Inno nazionale As Salam al Amiri
Festa nazionale 18 dicembre
Qatar - Mappa
 


Il Qatar (nome ufficiale دولة قطر) è uno stato dell'Asia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Quill-Nuvola.svg Questa sezione è vuota, modificala !


Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Confina a sud con l'Arabia Saudita. Circondata dal Golfo Persico. Ad ovest ci sono delle isole contese con il Bahrein (isole Hawar).

Popolazione[modifica | modifica wikitesto]

Etnie[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo etnico più numeroso proviene dall'India. La maggior parte sono quasi tutti immigrati che vengono da Pakistan, Sri Lanka, Bangladesh, Nepal. I qatarioti sono arabi, di origine saudita.

Lingue[modifica | modifica wikitesto]

La lingua ufficiale dello stato è l'arabo.

Religioni[modifica | modifica wikitesto]

La religione più importante è l'Islam.

Ordinamento dello stato[modifica | modifica wikitesto]

Il Qatar è uno stato monarchico, cioè è governato da un emiro. L'ufficio del governo è chiamato Emirato[1]. La figura dell'emiro è molto simile a quello del principe, solo che appartiene alla cultura islamica.

Suddivisione amministrativa dello stato[modifica | modifica wikitesto]

Bandiera[modifica | modifica wikitesto]

La bandiera qatariota

La bandiera qatariota è stata creata nel 1971. Il colore è marrone, mentre nella parte del pennone è bianco. Ci sono 9 punte che rappresentavano le 9 municipalità dello stato qatariota, in quanto nel passato era il nono stato emrato del Golfo Persico.

Stemma[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma è creato nel 1976. Il cerchio è colorato come nella bandiera che portano le scritte in due alfabeti di sopra in alfabeto arabo e di sotto in alfabeto latino con le traduzione di Stato di Qatar in arabo ed inglese; al centro è in campo dorato che in basso ci sono due sciabole incrociate di bianco che riempe l'acqua ondate con due colori azzurro e bianco; ed a sinistra una barca con vela spiegata bianca ed a destra un'oasi con due palme.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

L'economia più importante è il petrolio. Le altre attività sono il mercato delle banche, le fabbriche delle produzioni di miniere, di automobili, di moto. La moneta è il riyal qatariota, che è simile a quello vicono dell'Arabia Saudita (riyal). L'allevamento più redditizio è quello dei dromedari.

Ambiente[modifica | modifica wikitesto]

Quill-Nuvola.svg Questa sezione è vuota, modificala !


Arte[modifica | modifica wikitesto]

Quill-Nuvola.svg Questa sezione è vuota, modificala !


Sport[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2022 ospiterà i mondiali di calcio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Stati dell'Asia Asia (orthographic projection).svg