Etiopia

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Wiki2map logo.svg
leggi come una mappa mentale
Etiopia
Etiopia – Bandiera Etiopia - Stemma
Etiopia - Localizzazione
Dati amministrativi
Nome completo Repubblica Federale Democratica d'Etiopia
Nome ufficiale የኢትዮጵያ ፌዴራላዊ ዴሞክራሲያዊ ሪፐብሊክ
Lingue ufficiali Amarico
Altre lingue Tigrino, oromo, somalo
Capitale Addis Abeba  (3 041 000 ab. / 2012)
Politica
Forma di governo Repubblica parlamentare federale
Presidente Sahle-Uork Zeudé
Ingresso nell'ONU 13 novembre 1945
Superficie
Totale 1 127 127 km²
Popolazione
Totale 102 374 044 ab. (2016)
Densità 76 ab./km²
Nome degli abitanti Etiopi, abissini
Geografia
Continente Africa
Confini Eritrea, Gibuti, Somaliland (territorio conteso), Somalia, Kenya, Sudan, Sudan del Sud
Fuso orario UTC+3
Economia
Valuta Birr etiope
Varie
Dominio internet .et
Prefisso telefonico +251
Sigla automobilistica ETH
Inno nazionale Wodefit Gesgeshi, Widd Innat Ityopp'ya
Festa nazionale 3 marzo, 5 maggio
Etiopia - Mappa
 


L'Etiopia è uno stato dell'Africa orientale.

Ufficialmente denominata Repubblica Federale Democratica d'Etiopia è un stato situato sul corno d'Africa.

Confini[modifica | modifica wikitesto]

Coordinate[modifica | modifica wikitesto]

8°N 39°E

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Citata anche nell'iliade, significa letteralmente faccia bruciata ossia persona dalla pelle scura.

Popolazione[modifica | modifica wikitesto]

Conta 102374044 di abitanti. L'Etiopia è il secondo paese dell'Africa per numero di abitanti dopo la Nigeria.

Città principali[modifica | modifica wikitesto]

Addis Abeba
  1. Addis Abeba (capitale)
  2. Gondar Amara
  3. Macallè Tigrè
  4. Adama
  5. Auasa

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Etnie[modifica | modifica wikitesto]

La popolazione etiope è formata da più di 80 diversi gruppi etnici. I più grandi sono l'Oromo e gli Amara.

Oromo:Sono presenti nella zona centro-meridionale, prevalentemente dediti alla pastorizia e all'agricoltura.

Amara: vivono sull'altopiano, a nord di Addis Abeba.

Lingue[modifica | modifica wikitesto]

si parlano circa 90 lingue diverse in Etiopia ma le più importanti sono: amarico, inglese ,italiano, somalo, tigrino, tigrè.

Religione[modifica | modifica wikitesto]

L'Etiopia ha stretti legami storici con tutte e tre le principali religioni abramitiche del mondo. La religione dello stato è il cristianesimo. I musulmani per secondi, i protestanti per terzi, quarti gli animisti.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio è costituito da un altopiano circondato da catene montuose: acrocoro etiopico e altopiano somalo. le cime più alte si trovano nelle parte settentrionale e sono: il Ras Dascian (4.620 metri)

Land grabbing[modifica | modifica wikitesto]

In etiopia 80% della popolazione vive su terre dello stato e loro in genere ne coltivano un pezzo.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Il clima è tropicale monsonico, con variazione. Negli altopiani etiopi generalmente è molto più fresco. La maggior parte delle principali città del paese si trovano ad altitudini comprese tra i 2.000 e i 2.500 m sul livello del mare. La moderna capitale Addis Abeba si trova ai piedi del Monte Entoto che gli da un clima mite per tutto il corso dell'anno. Le stagioni nella capitale Addis Abeba sono in gran parte caratterizzate da piogge, con una stagione secca, una stagione delle piogge, e una stagione di forti piogge. La temperatura media annuale di Addis Abeba è di 16 °C (60,8 °F), con temperature giornaliere massime che raggiungono i 20-25 °C.

Paesaggio[modifica | modifica wikitesto]

Le fasce dell'altopiano Etiopico sono quattro: zona inferiore (acacie, euforbie, palme, tamarindi e, bambù); zona intermedia (alberi e arbusti sempreverdi, aloe e, ginepri) zona superiore (prati e i pascoli sfruttati dalla pastorizia) e aree cacuminali (vegetazione di tipo alpino). La deforestazione per ottenere legname da combustione e lo sfruttamento intensivo dei pascoli per l'allevamento sono tra i maggiori problemi ambientali che il Paese deve affrontare.

Fauna[modifica | modifica wikitesto]

L'Etiopia possiede 31 specie endemiche di mammiferi. Il cane selvaggio africano rischia l'estinzione. Il lupo etiope è forse il più ricercato di tutte le specie in via di estinzione del Paese. L'Etiopia è un centro globale di biodiversità volatile. Ad oggi sono state individuate e registrate più di 856 specie di uccelli, 20 delle quali sono endemiche del paese.Sedici specie sono in pericolo o gravemente in pericolo. Storicamente, in tutto il continente africano, la fauna selvatica è in rapido declino a causa di guerre civili, l'inquinamento, il bracconaggio e altre interferenze umane.

Morfologia[modifica | modifica wikitesto]

All'interno dell'Etiopia si trova un vasto complesso di montagne e scoscesi altopiani divisi dalla Rift Valley, che attraversa il paese da sud-ovest a nord-est. La grande diversità del territorio determina una grande varietà di climi, terreni, vegetazione naturale e di aree abitate.

Idrografia[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni fiumi sfociano direttamente nell'Oceano Indiano. Le valli principali, sono dirette prevalentemente verso Ovest e Nord Ovest. I maggiori corsi d'acqua sono però navigabili solo per brevi tratti; I principali fiumi che solcano la sezione settentrionale dell'altopiano sono: Uno dei maggiori tributari del Nilo è soprattutto il Nilo Azzurro, emissario del lago Tana,e raggiunge, il Nilo Bianco. Solcano invece gli altopiani meridionali l'Omo e, il Giuba. Il maggiore lago dell'Etiopia è il lago Tana, situato nel cuore dell'acrocoro.

Bandiera[modifica | modifica wikitesto]

La bandiera etiope

La bandiera dell'Etiopia ha tre strisce orizzontali, una verde, una gialla, una rossa e un disco blu con una stella sopra.

LE TRE STRISCE rappresentano i colori panafricani, cioè tipici dell'Africa, dove si trova l'Etiopia;

LA STELLA E IL CERCHIO BLU rappresenta i gruppi etnici che vivono nel paese e simbolo dell'unità del paese

Storia del caffè[modifica | modifica wikitesto]

Il termine per indicare il caffè è simile in quasi tutto il mondo: cafè, kofye, kahawa, kaffa, kave e tanti altri… Ma in Etiopia sua patria di origine si dice “bunna”. Si, il caffè è nato in Etiopia.Una leggenda attribuisce la scoperta del caffè a un pastore di capre etiope di nome Kaldi (attorno al 300 a.C. Osservò che il suo gregge era molto attivo quando gli animali mangiavano certe bacche rosse. A poco a poco l’usanza di utilizzare le bacche di caffè come cibo energetico si diffuse e la gente imparò che si poteva preparare una bevanda gustosa facendo prima bollire e poi fermentare le bacche.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]