Tanzania

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Tanzania

Coat of arms of Tanzania.svg
Dati amministrativi
Capitale Dodoma[1]
'
'
Forma di governo Repubblica
Dati geografici
Superficie 945.090 km2
Continente Africa
Altri dati
Lingue ufficiali swahili[2]
Popolazione 44 928 925 (2012)
Valuta Scellino tanzaniano
Fuso orario UTC +3


Il Tanzania (in lingua swahili Jamhuri ya Muungano wa Tanzania) è uno stato africano orientale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Preistoria[modifica | modifica wikitesto]

Quill-Nuvola.svg Questa sezione è vuota, modificala


Periodo arabo[modifica | modifica wikitesto]

Il periodo arabo è detta epoca Shirazi perchè erano degli arabi omaniti e persiani, cioè venivano dal Sultanato di Oman e dall'Impero persiano, che stabiliavano una base nelle isole di Zanzibar dal II secolo millenio d.C. circa. Poi crearono il sultanato di Zanzibar.

Colonia tedesca[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1884 fu parte della colonia tedesca dell'Africa Orientale Tedesca, una delle altre colonie dell'Impero tedesco.

Colonia britannica[modifica | modifica wikitesto]

Poi nel 1890 passarono alla colonia britannica, con il nome di Territorio del Tanganika[3].

Colonia portoghese[modifica | modifica wikitesto]

Quill-Nuvola.svg Questa sezione è vuota, modificala


Tanganica[modifica | modifica wikitesto]

Quill-Nuvola.svg Questa sezione è vuota, modificala


Zanzibar colonia omanita[modifica | modifica wikitesto]

Quill-Nuvola.svg Questa sezione è vuota, modificala


Rivoluzione dei garofani[modifica | modifica wikitesto]

Il primo presidente era Julius Nyerere[4], che riuscì ad ottenere l'indipendenza del paese tanzaniano dal Portogallo nel 1976, all'epoca come parte della colonia insieme ad Angola, São Tomé e Príncipe, Guinea-Bissau e Capo Verde. Il suo pensiero politico era Ujamaa[5].

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Collocazione geografica

Confina ad est con l'Oceano Indiano e l'arcipelago Zanzibar[6][7]; ad ovest Repubblica Democratica del Congo tramite il lago Tanganica[8][9], Ruanda e Burundi; a nord Uganda e Kenya; a sud Zambia, Mozambico e Malawi. Il lago Vittoria[10] confina con tre Stati: Kenya, Uganda e la stessa Tanzania.

Popolazione[modifica | modifica wikitesto]

Etnie[modifica | modifica wikitesto]

Nel paese tanzaniano vivono circa 120 tribù molti di origine bantu.

Lingue[modifica | modifica wikitesto]

Le lingue più parlate è la lingua swahili da circa il 90% della popolazione, mentre le altre lingue li parlano l'arabo zanzibaro e l'inglese.

Religioni[modifica | modifica wikitesto]

Le religioni più praticate sono il cristianesimo e l'islamismo. Nell'arcipleago di Zanzibar praticano i mussulmani ibaditi. Esistono delle minoranze come l'induismo, proveniente degli immigrati indiani di origine dello stato federale indiano Gujarat.

Ordinamento dello stato[modifica | modifica wikitesto]

Il paese è una repubblica. Il primo presidente fu Julius Karambage Nyerere. L'attuale presidente dal 2015 è John Pombe Joseph Magufuli.

Suddivisione amministrativa dello stato[modifica | modifica wikitesto]

Lo stato tanzaniano è amministrativamente formato da 30 regioni (in swahili Mkoa) e 169 distretti (in swahili Wilaya).

Regioni[modifica | modifica wikitesto]

Mappa Regione Capoluogo
Zanzibar Urban-West in Tanzania (special marker).svg Zanzibar Urbana-Ovest Zanzibar
Zanzibar North in Tanzania (special marker).svg Zanzibar Nord Mkokotoni
Zanzibar Central-South in Tanzania (special marker).svg Zanzibar Centro-Sud Koani
Tanga in Tanzania.svg Tanga Tanga
Tabora in Tanzania.svg Tabora Tabora
Singida in Tanzania.svg Singida Singida
Tanzania Simiyu location map.svg Simiyu Bariadi
Shinyanga in Tanzania.svg Shinyanga Shinyanga
Ruvuma in Tanzania.svg Ruvuma Songea
Rukwa in Tanzania.svg Rukwa Sumbawanga
Pwani in Tanzania.svg Pwani Kibaha
Pemba South in Tanzania (special marker).svg Pemba Sud Mkoani
Pemba North in Tanzania (special marker).svg Pemba Nord Wete
Njombe in Tanzania.svg Njombe Njombe
Mwanza in Tanzania.svg Mwanza Mwanza
Mtwara in Tanzania.svg Mtwara Mtwara
Morogoro in Tanzania.svg Morogoro Morogoro
Mbeya in Tanzania.svg Mbeya Mbeya
Mara in Tanzania.svg Mara Musoma
Manyara in Tanzania.svg Manyara Babati
Lindi in Tanzania.svg Lindi Lindi
Kilimanjaro in Tanzania.svg Kilimangiaro Moshi
Kigoma in Tanzania.svg Kigoma Kigoma
Katavi in Tanzania.svg Katavi Mpanda
Kagera in Tanzania.svg Kagera Bukoba
Iringa in Tanzania.svg Iringa Iringa
Geita in Tanzania.svg Geita Geita
Dodoma in Tanzania.svg Dodoma Dodoma
Dar es Salaam in Tanzania (special marker).svg Dar es Salaam Dar es Salaam
Arusha in Tanzania.svg Arusha Arusha

Bandiera[modifica | modifica wikitesto]

La bandiera tanzaniana

La bandiera è in forma diagonale, in alto a destra è verde simbolo della natura del paese; in mezzo c'è la banda nera in diagonale che rappresenta i popoli swahili; in basso a sinistra c'è il blu che rappresenta i laghi e l'Oceano Indiano; mentre i due bordi gialli simbolicamente rappresentano le ricchezze economiche come le miniere e l'agricoltura.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

L'economia tanzaniana è concentrata sulle miniere dell'oro e dei minerali, del turismo per le isole del Zanzibar e per l'agricoltura che è fondamentale per il mercato africano.

Ambiente[modifica | modifica wikitesto]

Nello stato tanzaniano ci sono due laghi importatni: Vittoria e Tanganica.

Ci sono anche dei parchi: Serengeti, Ngorongoro, Ruaha, Gombe Stream e Kilimangiaro.

Il Kilimangiaro è la montagna più alta dell'Africa con i suoi circa 5900 m.

Arte[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura swahili[modifica | modifica wikitesto]

Ci sono molti scrittori tanzaniano che hanno contribuito a scrivere dei romanzi in lingua swahili.

Cultura swahili[modifica | modifica wikitesto]

La cultura swahili è molto imprtante e concentrata soprattutto nello Zanzibar perchè è formata dalle radici delle culture africane, arabe, persini ed omaniti.

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Quill-Nuvola.svg Questa sezione è vuota, modificala


Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]