Elezioni regionali in Piemonte del 2019

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Questo articolo è una bozza , modificalo
Elezioni regionali piemontesi del 2019
Stato Flag of Italy.svg Italia
Regione Piemonte
Data 26 maggio 2019
Legislatura XI
Legge elettorale Legge Tatarella
AlbertoCirio02.png Sergio Chiamparino 2014.JPG GiorgioBertola (cropped).png
Candidati Alberto Cirio Sergio Chiamparino Giorgio Bertola
Partito Forza Italia Partito Democratico Movimento 5 Stelle
Coalizione centro-destra centro-sinistra nessuna
Voti 1 091 814
49,86 %
783 805
35,80 %
298 086
13,61 %
Seggi
33 / 51
13 / 51
5 / 51
Differenza % Green Arrow Up.svg 27,77 Red Arrow Down.svg 11,29 Red Arrow Down.svg 7,84
Differenza seggi Green Arrow Up.svg 22 Red Arrow Down.svg 19 Red Arrow Down.svg 3
Presidente della Regione Piemonte uscente
Sergio Chiamparino (PD)
Left arrow.svg 2014 2024 Right arrow.svg

Le elezioni regionali in Piemonte del 2019 si sono tenute il 26 maggio 2019. Hanno visto la vittoria del candidato di centro-destra Alberto Cirio (FI).

Legge elettorale[modifica | modifica wikitesto]

Le elezioni regionali in Piemonte sono disciplinate da una norma nazionale valida per tutte le regioni a statuto ordinario, il Tatarellum, e dalla legge regionale n. 9 02-04-2013.

Sistema elettorale[modifica | modifica wikitesto]

Sia il Presidente della giunta regionale sia i membri del Consiglio regionale (50 più il Presidente) sono eletti a suffragio universale.

Diventa presidente il candidato che ottiene la maggioranza dei voti validi a livello regionale. Il candidato deve essere collegato ad una lista o ad una coalizione in corsa per il Consiglio regionale.

L'elezione del Consiglio, invece, prevede una competizione tra liste, presentate all'interno delle quattro circoscrizioni piemontesi, coincidenti con le otto province della Regione. La ripartizione dei seggi per circoscrizione è quella di seguito:

  • Torino: 21;
  • Cuneo: 5;
  • Alessandria: 4;
  • Novara: 3;
  • Asti: 2;
  • Biella 2;
  • Vercelli: 2;
  • Verbano-Cusio-Ossola: 1.[1]

Il sistema elettorale è sia proporzionale, con 40 seggi assegnati in base alle circoscrizioni provinciali, sia maggioritario, con 10 seggi da assegnare al listino del presidente vincente. La soglia di sbarramento è al 3% e i seggi elettorali sono rimasti aperti dalle 7 alle 23.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Risultati ufficiali[2]
Candidati Voti  % Diff. % Seggi Liste Voti  % Diff. % Seggi Seggi
totali
Alberto Cirio (FI) 1 091 814 49,86 Green Arrow Up.svg 27,77
11 / 12
[3]
Lega Salvini Piemonte 712 703 37,11 Green Arrow Up.svg 29,84
17 / 39
33 / 51
Forza Italia Berlusconi 161 137 8,39 Red Arrow Down.svg 7,18
3 / 39
Fratelli d'Italia 105 410 5,49 Green Arrow Up.svg 1,76
2 / 39
Sì TAV Sì lavoro
per il Piemonte
27 072 1,41 nuovo
0 / 39
Libertas UDC-PPE 22 179 1,15 Red Arrow Down.svg 1,36
0 / 39
Totale 1 028 501 53,55 Green Arrow Up.svg 28,94
22 / 39
Sergio Chiamparino (PD) 783 805 35,80 Red Arrow Down.svg 11,29
1 / 12
Partito Democratico 430 902 22,44 Red Arrow Down.svg 13,73
9 / 39
13 / 51
Chiamparino per
il Piemonte del Sì
63 933 3,33 Red Arrow Down.svg 1,53
1 / 39
Liberi Uguali Verdi 46 570 2,42 nuovo
1 / 39
Moderati per Chiamparino 36 125 1,88 Red Arrow Down.svg 0,58
1 / 39
+Europa Sì TAV 34 993 1,82 nuovo
0 / 39
Chiamparino Sì Demos 15 096 0,79 nuovo
0 / 39
Italia in Comune 11 183 0,58 nuovo
0 / 39
Totale 638 802 33,26 Red Arrow Down.svg 14.53
12 / 39
Giorgio Bertola (M5S) 298 086 13,61 Red Arrow Down.svg 7,84
0 / 12
Movimento 5 Stelle 241 014 12,55 Red Arrow Down.svg 7,79
5 / 51
5 / 51
Walter Boero (PdF) 15 935 0,73 nuovo
0 / 12
Il Popolo della Famiglia 12 259 0,64 nuovo
0 / 51
0 / 51
Totale candidati Presidente 2 189 640 100
12 / 12
Totale liste 1 920 576 100
39 / 39
51 / 51

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]