Utente:Martin.aldrighetti/Sandbox

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni

Lightning sign.png

Attenzione
Alcuni Studenti dell'Istituto comprensivo Valle di Ledro stanno lavorando a questa voce.
Potrebbero verificarsi conflitti di edizione.
Puoi modificare, correggere o contribuire lasciando però una spiegazione nella discussione.
Questo lavoro è cominciato nell'anno scolastico 10 giorni .
Se leggi questo avviso ad anno scolastico concluso puoi rimuoverlo.

Informazioni sull'andamento dei lavori scolastici le trovi su Categoria:Lavoro di classe in corso



L'Algeria (nome ufficiale: Repubblica Democratica Popolare dell'Algeria; in lingua berbera ⵟⴰⴳⴷⵓⴷⴰ ⵜⴰⵎⴻⴳⴷⴰⵢⵜ ⵜⴰⵖⴻⵔⴼⴰⵏⵜ ⵜⴰⵣⵣⴰⵢⵔⵉⵜ; in lingua araba الجمهورية الجزائرية) è uno stato africano settentrionale.

Geografia e Ambiente[modifica | modifica wikitesto]

Mappa dell'Algeria

Confina a nord con il mar Mediterraneo, la Tunisia a nord est, la Libia a est, il Niger a sud est, il Sahara occidentale, la Mauritania e il Mali a sud ovest e il Marocco ad ovest. Il paese è caratterizzato dal fatto che un' ampia parte del territorio è occupato dal deserto del Sahara che presenta paesaggi desertici, dune e distese rocciose. La regione del Tell che si estende dopo quella costiera abitata da quasi tutta la popolazione algerina, è formata da colline e valli e rappresenta la maggior parte della terra coltivabile. Al di sotto di questa regione, verso sud, si apre quella più sahariana divisa dal resto del territorio dagli altopiani.


Popolazione[modifica | modifica wikitesto]

Con una densità media di 14 abitanti per km², la popolazione urbana costituisce il 60% invece quella rurale il 40%. Circa il 70% sono persone di etnie araba, mentre il 30% sono berberi, il nome di questi ultimi nella loro lingua significa 'uomini liberi. Nel 1962 viene proclamata l'indipendenza del paese e la maggior parte degli ebrei e dei coloni francesi lasciano l'Algeria. All'estero si è formata un' importante comunità algerina,

Ordinamento dello stato[modifica | modifica wikitesto]

È una repubblica. È membro della Lega Araba e dell'Unione Africana (ex Organizzazione dell'Unità Africana, OUA).

Bandiera[modifica | modifica wikitesto]

La bandiera algerina

La bandiera dell'Algeria (in arabo: علم الجزائر) è un bicolore verde (lato dell'asta) e bianco, al centro del quale ci sono una mezzaluna rossa e una stella, anch'essa rossa. La bandiera venne adottata il 3 luglio 1962. Il bianco simboleggia la purezza, mentre il verde è per l'Islam. La mezzaluna è diventata un simbolo islamico, e prende origine dalla bandiera ottomana.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

L'agricoltura occupa poco meno di un quarto della popolazione attiva, e contribuisce solo in minima parte alla formazione della ricchezza nazionale. Le zone più sfruttate sono quelle costiere dove prevalgono le colture dei cereali (soprattutto del grano), la vite e i prodotti, fra cui frutti tropicali, datteri e banane che vengono anche coltivati nelle oasi. Sono molto diffuse le zone colture di tabacco e cotone. Le forme più sviluppate di allevamento sono quelle dei caprini o bovini, praticate con l'antico metodo della transumanza (migrazioni stagionali su un largo raggio territoriale, con cui animali di grossa o media taglia si spostano dalle regioni di pianura alle regioni di montagna e viceversa, spontaneamente). Sono notevoli anche le risorse del sottosuolo che costituiscono la prima fonte di ricchezza del paese.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Il clima della zona costiera è caldo d’estate e mite d’inverno, mentre la regione del sahara è caratterizzata da giornate caldissime e notti molto fredde. La varietà del clima permette anche, nei limiti imposti dalla presenza del deserto, una certa varietà di flora, con campi nella zona costiera ed arbusti in quella degli altopiani, e fauna con lepri e cinghiali al nord e gazzelle, antilopi e leopardi al limite del deserto.

Sport[modifica | modifica wikitesto]

L'Algeria è uno dei paesi africani con più medaglie olimpiche, il suo sport principale è il calcio o il football. Ma ci sono altri sport un pò meno popolari come: il boxing, la pallamano, pallacanestro, pallavolo e altri. Le donne non possono ancora giocare a tutti gli sport a differenza dei maschi.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]