Unione Sportiva Salernitana 1919

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Unione Sportiva Salernitana 1919

600px Granata con Cavalluccio Bianco2.png

Colori
Simbolo
granata
Cavalluccio marino
Paese
Città
Stadio
Federazione
Campionato
Italia
Salerno
Arechi
FIGC
Serie B
Presidente
Allenatore
Flag of Italy.svg Marco Mezzaroma e Claudio Lotito
Flag of Italy.svg Fabrizio Castori


L'Unione Sportiva Salernitana 1919, semplicemente conosciuta come Salernitana è una squadra di calcio di Salerno, dove fu fondata nel 1919 dal rag. Matteo Schiavone insieme a vari soci.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

A Salerno il calcio giunse negli anni dieci, quando vennero fondate diverse squadre: il Salerno, il Campania, l'Audax, la Juniores Giovine Italia, ed altre ancora, le quali si sfidavano in tornei a carattere provinciale, ovvero giocavano tra loro e con le squadre di altre città della provincia di Salerno. Poi, la prima guerra mondiale interruppe le attività, e nel dopoguerra molte di queste squadre si sciolsero.

La Salernitana, sorta nel 1919 per volere di Matteo Schiavone, che ne fu anche dirigente e allenatore, nacque con il contributo di dirigenti e calciatori di queste prime società "pioneristiche".

La Salernitana giocava inizialmente con una maglia bianco-celeste a righe verticali, come era noto fare a quei tempi da molte squadre di città bagnate dal mare.

Una partita della Salernitana, contro il Cosenza

La società in principio era una polisportiva, ma il solo calcio prese ben presto il sopravvento. Nel 1922, per motivi soprattutto economici, unì le sue forze a quelle di un'altra squadra cittadina cioè l'Audax, andando a costituire la Salernitanaudax. Con tale appellativo rimase sino al 1925, ovvero fino a che non chiuse i battenti per problemi tra dirigenti e questioni sempre economiche.

Nel 1927 fu rifondata come Unione Sportiva Salernitana Fascista, e militò stabilmente tra seconda e terza serie italiana. Caduto il fascismo in Campania (regione italiana in cui la Salernitana, di Salerno, ha sede), nel 1945 divenne semplicemente Unione Sportiva Salernitana ed adottò come divise di gioco alcune casacche di colore granata, colore che identifica questo club ancora oggi.

Proprio nel 1944 vinse la Coppa della Liberazione contro altre squadre campane, mentre nel 1945 fu al secondo posto nel Campionato Campano, torneo che nacque allo scopo di riprendere le attività calcistiche aspettando che anche il resto dell'Italia fosse liberata dall'occupazione nazista.

Nel corso della sua storia, la Salernitana è stata due volte in Serie A: una prima volta nel 1947-1948, una seconda nella stagione calcistica 1998-1999. Ha avuto come giocatori, tra gli altri Gennaro Gattuso e Pierino Prati.

Salernitana-Modena del 2009: l'attaccante Francesco Cozza pronto a calciare un tiro di rigore, che sancirà il provvisorio 1-0 per la squadra granata

Se fino al 1990 lo stadio della Salernitana era stato il "Donato Vestuti" situato in Via Nizza, in seguito ed in coincidenza con il ritorno in Serie B dopo 23 anni, per la squadra fu pronto uno stadio molto più grande: lo Stadio Arechi, che ad oggi è la struttura in cui la squadra disputa i propri incontri quando gioca "in casa".

Ha vinto alcuni campionati nazionali, di Serie C e Serie B oltre ad una Supercoppa di Lega di Seconda Divisione ed una Coppa Italia Lega Pro.

Per la stagione 2014-2015 gioca in Lega Pro, cioè nella terza serie italiana (girone C).

Elenco delle competizioni vinte[modifica | modifica wikitesto]

Campionati[modifica | modifica wikitesto]

  • Campionato di Serie B: 2 (1946-47; 1997-98)
  • Campionato di Serie C: 3 (1937-38; 1965-66; 2007-08)
  • Campionato di Serie C2: 1 (2012-13)
  • Campionato di Serie D: 1 (2011-12)

Trofei nazionali[modifica | modifica wikitesto]

  • Coppa Italia Lega Pro: 1 (2013-14)
  • Supercoppa di Lega di Seconda Divisione: 1 (2012-13)

Trofei minori[modifica | modifica wikitesto]

  • Coppa A.G. Nocerina: 1 (1924)
  • Coppa della Liberazione: 1 (1944)
  • Coppa Amicizia: 1 (1979-80)
  • Trofeo Parmacotto: 1 (1991-92)
  • Trofeo Uhlsport: 1 (1997)

Trofei del settore giovanile[modifica | modifica wikitesto]

  • Campionato nazionale Dante Berretti (Serie C): 1 (1968-69)
  • Campionato Allievi regionali sperimentali: 1 (2008-09)

Presidenti[modifica | modifica wikitesto]

Quill-Nuvola.svg Questa sezione è vuota, modificala !


Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Quill-Nuvola.svg Questa sezione è vuota, modificala !


Note[modifica | modifica wikitesto]


Serie B icon.svg
Serie B di calcio 2020-2021 Football pictogram.svg

Bianconero ascolano.png Ascoli · Blu e Bianco (V sul petto).svg Brescia · 600px Giallo e Blu (Bordato) con Cangrande.png Chievo · 600px Amaranto Cittadella.png Cittadella · 600px vertical Blue HEX-120059 Red HEX-F4001C.svg Cosenza · 600px pentasection vertical HEX-BD0020 HEX-CCCCCC.svg Cremonese · 600px Azzurro con Bande Bianche.png Empoli
Giallo e Blu3.png Frosinone · 600px bordered Blue HEX-1F2980 striped Red HEX-ED1B23 Yellow HEX-FFF200.svg Lecce · 600px Red HEX-FF0000 H White stripe.svg Monza · 600px Bianco e Azzurro (Strisce)2.png Pescara · 600px Nero e Azzurro 3 Strisce-Flag.svg Pisa · 600px vertical Black Green HEX-008736.svg Pordenone · Flag maroon HEX-7B1C20.svg Reggiana
Regginastemmavero2.png Reggina · 600px Granata con Cavalluccio Bianco2.png Salernitana · Azzurro e Bianco con colori di Ferrara.svg SPAL · 600px vertical HEX-FF962E HEX-009349 Black background.svg Venezia · 600px V Bianca e Rossa.png L.R. Vicenza · 600px bisection vertical White HEX-78D3F7.svg Virtus Entella
Vai alla pagina del template