Virus

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni

I vira o virus (dal latino "veleno") sono fattori patogeni molto piccoli (più piccoli delle cellule procariotiche) che si comportano come parassiti obbligati. La loro natura di organismo vivente è discussa. Infatti i virus non possiedono le cellule e i suoi organelli, si riproducono velocemente all'interno di una cellula parassitandola e riempiendola fino a farla scoppiare. Tuttavia i virus hanno alcune caratteristiche comuni agli esseri viventi: possiedono acidi nucleici, possono cambiare ed evolvere (infatti i virus influenzali causano un'influenza sempre diversa ogni anno).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il termine virus fu impiegato per la prima volta al termine dell'Ottocento per indicare quelle particelle, allora considerate gli esseri viventi più semplici, che provocano alcune malattie. Nel 1935 gli scienziati poterono osservare meglio i virus, e notarono che non erano costituiti da cellule, perciò i virus furono considerati delle sostanze biochimiche. In seguito furono scoperti gli acidi nucleici nei virus e altre caratteristiche che li accomunano con gli altri esseri viventi, come la riproduzione.

Origine[modifica | modifica wikitesto]

I virus si trovano dovunque ci sia la vita e sono nati insieme con le prime cellule. L'origine dei virus non è chiara dal momento che non formano fossili. Esistono tre ipotesi sulla nascita dei virus:

  • Teoria Regressiva: I Virus possono essere nati una volta che le cellule piccole hanno parassitato le grandi cellule. Col tempo, i geni non richiesti sono andati perduti. I batteri dei generi Rickettsia e Clamidia sono cellule che non possono riprodursi che all'interno di cellule ospiti, proprio come i virus.
  • Teoria dell'origine cellulare: alcuni virus si sarebbero evoluti da pezzi di DNA o RNA fuggiti dai geni di un organismo più grande. Il DNA potrebbe provenire da pezzi di DNA nudo che può muoversi da una cellula all'altra. Queste molecole di DNA replicano e possono muoversi attraverso posizioni diversi tra i geni della stessa cellula. Una volta definiti geni saltanti, sono esempi di elementi genetici mobili e potrebbero essere all'origine di alcuni virus.
  • Teoria della coevoluzione: I Virus si sarebbero evoluti da molecole complesse di proteine ed acidi nucleici contemporaneamente alla comparsa delle cellule sulla Terra e sarebbero stati dipendenti dalle cellule per milioni di anni.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

I virus hanno grandezze che variano dagli 0,1 agli 0,001 µm, una struttura geometrica, sono protetti dal capside, un involucro composto dai capsomeri che contiene l'acido nucleico del virus. Se il capside contiene nucleoproteine viene chiamato nucleocapside. In base alla sua forma, il capside può essere icosaedrico, elicoidale e complesso.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]