DNA

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Duplicazione DNA

DNA è la sigla di acido desossiribo-nucleico che indica la natura chimica del composto e il fatto che si trova nel nucleo delle cellule. È composto da cromosomi, che contengono tutte le informazioni genetiche che si trasmettono da un individuo all'altro.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Il DNA è una molecola costituita da due catene di nucleotidi, avvolti tra loro a spirale, formando una doppia elica. Ogni catena è composta da acido fosforico, zucchero e da due basi azotate unite tra loro, attraverso dei legami di idrogeno. La base azotata può essere di quattro tipi: adenina, citosina, guanina e timina.
L'adenina si lega sempre con la timina e la guanina si lega sempre ala citosina. Le basi si susseguono in ordine diverso e tipico per ogni individuo, infatti, è proprio la diversa disposizione delle basi che sta la differenza tra un individuo e un altro.

Duplicazione[modifica | modifica wikitesto]

La molecola del DNA è in grado di riprodursi duplicandosi. Quando la cellula sta per riprodursi, la doppia catena di DNA si svolge ed i legami tra le basi si spezzano dando origine a due catene separate. Su ognuna delle due catene vanno a legarsi i nucleotidi complementari: ademina con timina e citosina con guanina. Alla fine su ogni catena vecchia si è formata una catena nuova, uguale a quella originaria. Da una molecola di DNA se ne sono formate due identiche fra loro. Questo processo si dice semiconservativo perché ogni filamento parentale funziona da stampo per un nuovo filamento, cosicché le due molecole DNA neoformate contengono un filamento vecchio e uno nuovo.

I geni[modifica | modifica wikitesto]

I geni controllano la crescita, la riparazione e le funzioni che ogni cellula svolge all'interno del corpo umano. Sono sezioni di DNA, una lunga molecola chimica di forma elicoidale che si trova nel nucleo di ciascuna cellula sotto forma di strutture denominate cromosomi. I geni sono suddivisi in 22 coppie di cromosomi appaiati, più 2 cromosomi sessuali, e rappresentano la modalità di trasmissione delle caratteristiche dai genitori ai figli. Il gene è situato in un'area specifica del cromosoma.