Cristianesimo

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Questo articolo è una bozza sull'argomento "religione", modificalo
Basilica di San Pietro a Roma

Il cristianesimo è la religione più diffusa al mondo, contando circa 2,5 miliardi di fedeli. Fa parte delle tre grandi religioni monoteiste con l'ebraismo e l'Islam. Piccola setta alle sue origini, diventò una religione istituzionale con una gerarchia clericale molto forte.

Credenze[modifica | modifica wikitesto]

Il cristianesimo è fondato sulla venuta e la predicazione di Gesù, fondatore del cristianesimo, figlio di Dio fattosi uomo, morto e risorto per la salvezza degli uomini, come riportato nei Vangeli. Essendo nato in un'ambito ebreo, questa religione accetta il Vecchio Testamento come ispirato divinamente. Gesù è considerato come il Messia che gli ebrei aspettavano da tanto tempo e avrebbe compiuto molte profezie riguardo questa nozione di Messia.

Futuro e fine del mondo[modifica | modifica wikitesto]

Una dimensione apocalittica è presente nel messaggio evangelico: il regno di Dio e la distruzione deve venire, questa nozione si ritrova nel libro dell'Apocalisse dove l'autore descrive il futuro in termini profetici. Ma anche nei Vangeli Gesù mette l'accento su questa imminenza, per esempio nel Vangelo di Matteo:

«Da quel tempo Gesù cominciò a predicare e a dire: Ravvedetevi, perché il regno de’ cieli è vicino»
( Matteo 4,17 )

Nella teologia cristiana molti tentativi sono stati eseguiti per capire in dettaglio l'escatologia biblica (cioè le profezie nella Bibbia).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il cristianesimo ebbe origine dal giudaismo nel I secolo. Considerato come una setta, fu perseguitato dai Romani per secoli, prima che l'imperatore Costantino all'inizio del terzo secolo lo faccia diventare religione di stato. Molti cristiani furono torturati, giustiziati o lasciati alle bestie. Nel Medioevo fu molto potente : il cattolicesimo poteva prelevare tasse, possedeva molte terre e ricchezze. Gli principi e re dovevano inginocchiarsi davanti al Papa. In Oriente il cristianesimo ortodosso era una delle fondazioni dell'Impero bizantino. Nel XVI secolo, una violenta riforma portata da Martin Lutero ebbe come conseguenza la creazione del protestantesimo.

La diffusione di questa religione è stata possibile grazie ai missionari, gli evangelisti dei primi secoli e anche per via delle conquiste, per esempio in Europa del Nord o in America (conversione degli Indiani).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]