Voltaire

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Questo voce è una bozza sull'argomento "biografie", modificalo
Voltaire

D'après Maurice Quentin de La Tour, Portrait de Voltaire, détail du visage (château de Ferney).jpg

Nome
Cognome
Sesso
Luogo di nascita
Data di nascita
Luogo di morte
Data di morte
Attività
François-Marie
Arouet / Voltaire
M
Parigi
21 novembre 1694
Parigi
30 maggio 1778
filosofo, scrittore

François-Marie Arouet, noto come Voltaire (1694-1778), era un importante filosofo, scrittore e drammaturgo francese dell'Illuminismo (XVIII secolo).

Ha introdotto le sue idee filosofiche attraverso poesie, racconti, saggi storici, theatre ed il suo Dizionario filosofico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Voltaire alla corte del re Federico II di Prussia. Pittura di Adolph Menzel, 1850.

Voltaire è nato in una famiglia borghese parigina; ha studiato con i gesuiti. Fu imprigionato per un anno all'età di 23 anni (1717), perché una delle sue poesie ha criticato il reggente Filippo di Orléans (il reggente ha governato la Francia per il re Luigi XV chi era un bambino). Dopo un soggiorno in Inghilterra, pubblicò Le lettere filosofiche dove ha elogiato lo spirito di libertà in Inghilterra. Questo opera è stato condannato dal Parlamento francese, che considerato che questo libro era una critica del potere reale francese, e Voltaire ha dovuto lasciare Parigi per non essere imprigionato.

Ha trascorse la maggior parte della sua vita in esilio lontano da Parigi. Durante quindici anni, fu ospitato nella regione della Champagne dalla sua amica la marchesa du Châtelet (una filosofo e matematico francese), con cui ebbe una relazione. Dopo la morte della signora du Chatelet, fu ricevuto (dal 1750 al 1753) nel castello del re Federico II di Prussia a Berlino. Ma il re ed il filosofo hanno finito per litigare, Voltaire lasciato la Germania e vissuto a Ferney, vicino al confine tra la Francia e la Svizzera. Poche settimane prima della sua morte nel 1778, egli è stato permesso di tornare a Parigi dove fu accolto trionfalmente.

Sue idee[modifica | modifica wikitesto]

Quill-Nuvola.svg Questa sezione è vuota, modificala !

Voltaire ha combattuto contro l'intolleranza religiosa: nelle anni 1760, ha riabilitato e ha fatto riconoscere l'innocenza di alcuni persone condannati a morte e giustiziati ma che non erano colpevoli.

Alcuni opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Zaira (1732)
  • Le lettere filosofiche (1734)
  • Zadig (1747)
  • Il secolo di Luigi XIV (1751)
  • Micromega (1752)
  • Dizionario filosofico (1764)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]