Tardigrado

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni

Il tardigrado è un essere vivente più grande di un microbo, che si può adattare a qualsiasi tipo di condizione climatica o a qualsiasi tipo di vita.

Condizioni climatiche[modifica | modifica wikitesto]

Il tardigrado si può adattare a qualsiasi condizione climatica:

Condizioni di vita[modifica | modifica wikitesto]

  • può resistere ad alte pressioni;
  • può non bere/cibarsi per cinquant'anni;
  • può sopravvivere esposto a grandi quantità di radiazioni;
  • può sopravvivere senza ossigeno;
  • raggi UV-A e alcuni raggi UV-B.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Un esemplare adulto è lungo da 0.1mm a 1.5mm. E' un essere eutelico ( ha un numero di cellule costante nella sua vita),la sua forma del corpo è quasi cilindrica ed è costituito dal capo e da 4 metameri ( suddivisione del corpo), ciascuno dei quali ha un paio di zampe.

  • ha una respirazione esclusivamente cutanea (dalla pelle);
  • apparato digerente: è suddiviso in tre parti: - il tratto anteriore, di origine ectodermica, è un apparato forante succhiante formato da un tubo boccale e un bulbo faringeo (organo succhiatore).
  • depongono da 1 a 35 uova, da cui, dopo 5/40 giorni, esce un individuo già adulto. La crescita avviene per ingrandimento delle cellule, per cui nella vita è necessario un certo numero di mute;
  • la muscolatura è costituita da sottili fibre longitudinali;
  • organi di senso : quasi tutti i tardigradi possiedono due ocelli, formati da una o due cellule pigmentate fotosensibili. Altri due organi di senso sono delle appendici: cirri e clave, probabilmente i primi sono organi tattili e i secondi organi chemiorecettori.
  • fossilizzazione: è improbabile e di difficile rilevamento; si conoscono, però, fossili risalenti al cambriano, trovati in siberia, e al cretaceo;
  • sistematica interna: Classe Heterotardigrada:
  • ordine Arthrotardigrada;
  • ordine Echiniscoidea;
  • Classe Mesotardigrada;
  • ordine Thermozodia;
  • Classe Eutardigrada;
  • ordine Apochaela;
  • ordine Parachaela.