Piccola circolazione

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni

La piccola circolazione è il ciclo del sangue, ricco di anidride carbonica, che parte dal cuore ed arriva ai polmoni, per poi tornare al cuore ricco di ossigeno. La sua finalità è quella, semplicemente, di arricchire il sangue di ossigeno per poi portarlo al cuore, che lo pomperà in tutto il corpo umano.Poi da lì partirá la grande circolazione che consiste appunto nel portare tutto il sangue ricco di ossigeno nel corpo

Fisiologia del processo[modifica | modifica wikitesto]

Lo svolgimento della piccola circolazione è di breve durata; infatti essa compie un ciclo dal cuore ai polmoni, secondo queste tappe:

  • questo percorso ha inizio nella parte destra del cuore, che dall'atrio destro, viene mandato, attraverso la valvola tricuspide, nel ventricolo sotto di esso.
  • il sangue, ricco di anidride carbonica, si dirige verso i polmoni, attraverso l'arteria polmonare; arrivato a destinazione, si carica di ossigeno per tornare indietro, al cuore, con la vena polmonare.
  • il viaggio termina, infine, nell'atrio sinistro del cuore, che, passa dalla valvola bicuspide, raggiungendo il ventricolo sinistro.
  • il sangue si trova ora nella parte sinistra del cuore, pieno di ossigeno, pronto per andare in tutto il corpo (grande circolazione), portato dalle arterie e ritornerà con l'anidride carbonica, attraverso le vene.