Anidride carbonica

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Modello 3D di una molecola di anidride carbonica. In questo modello l'atomo di carbonio è indicato in nero, mentre gli atomi di ossigeno sono colorati di rosso.

L'anidride carbonica è una sostanza gassosa (a pressione e temperatura ordinaria), la cui molecola è costituita da un atomo di carbonio (simbolo: C) e due atomi di ossigeno (simbolo: O), cioè due non metalli; la formula chimica dell'anidride carbonica è CO2. È il principale prodotto della combustione del carbone, degli idrocarburi in genere delle sostanze organiche.

(Funzioni dell'anidride carbonica)[modifica | modifica wikitesto]

Nella fotosintesi clorofilliana i reagenti della respirazione cellulare diventano prodotti, e i prodotti, reagenti. Ciò accade perché gli atomi dei reagenti ci devono essere anche nel prodotto, perché la sostanza non si distrugge e non si crea. L’anidride carbonica viene espirata da tutti gli esseri viventi grazie alla respirazione cellulare, ma, alle volte viene anche inspirata, come per esempio, nella fotosintesi clorofilliana, che permette agli alberi di inspirare anidride carbonica per produrre glucosio(C6H12O6) e ossigeno (O2); da questo processo dipende la vita di tutti gli esseri viventi .

La respirazione cellulare è un processo di combustione molto lento, perché avviene per tappe, dove c'è sempre presenza di ossigeno. Si tratta di un processo facente parte del metabolismo cellulare . C6H12O6+O2 -he avviene--> 6CO2+6H2O Al contrario, nella respirazione cellulare, l’anidride carbonica e l’acqua (H2O), sono prodotti della reazione tra glucosio e ossigeno.

Nell'atmosfera: L'anidride carbonica viene prodotta durante le reazioni di combustione ed è pericolosa per l'ambiente, in quanto aumenta l'effetto serra ed è quindi responsabile assieme ad altre sostanze al fenomeno del surriscaldamento globale, che consiste in un preoccupante aumento di temperatura del pianeta Terra.

==Come si può rappresentare==__

Anidride carbonica modello

Le due molecole rosse rappresentano l'ossigeno, che si unisce alla molecola grigia, quella del carbonio, Questi elementi si uniscono per la regola dell'ottetto, cioè che quando un elemento non ha una configurazione stabile si unisce con un altro elemento in modo da completare l'orbitale più esterna che può contenere al massimo 8 elettroni.

  • Libro di scienze "Esplorare le scienze" di B.Negrino e D.Rondano

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]