Lago d'Ampola

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Lago d‘Ampola - panoramio.jpg

Il lago d'Ampola è un piccolo lago di origine glaciale nella provincia di Trento.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Il lago d'Ampola si trova nel territorio del comune di Tiarno di Sopra. L'emissario, il torrente Palvico, prende altra acqua dopo un piccolo percorso, con l'affluente Lorina.

Biotopo Lago d'Ampola[modifica | modifica wikitesto]

Il lago d'Ampola e la zona umida circostante costituiscono un ecosistema importante che ospita una flora e una fauna. Per questo motivo dal 1990 la Provincia di Trento controlla l'area come biotopo.

Origini geologiche[modifica | modifica wikitesto]

L'origine di questo lago risale all'ultima glaciazione. Rappresenta infatti ciò che resta di un lago molto più vasto che, al ritiro dei ghiacciai occupava tutta la valle, da Molina di Ledro al passo d'Ampola da cui oggi dista una decina di km. L'origine del lago d'Ampola è legato alle complicate vicende fluvioglaciali che hanno dato vita al lago di Ledro.

Costituzione del Biotopo[modifica | modifica wikitesto]

Fino agli anni settanta l'attuale Biotopo era una discarica di materiali. Dopo accordi con la provincia di Trento i sindaci hanno deciso di rinaturalizzare l'area. Ancora oggi si trovano colline artificiali formate con i rifiuti della discarica. In quegli anni non erano presenti piante ad alto fusto, ma solamente un vasto prato. In seguito sono stati piantati alberi, e fiori. Lungo la strada statale che è vicino al lago si trovano due piazzole: una che porta al centro visitatori attraverso un ponte e un'altra da cui partiva la strada che conduceva all'ex discarica.

Flora[modifica | modifica wikitesto]

Il Biotopo d'Ampola ospita diverse specie di piante e di fiori molto rari. Intorno al lago si possono distinguere 3 diverse aree: il cariceto - il canneto - il bacino idrico.