Le associazioni Vikidia e Wikimedia Francia hanno bisogno di te!
Le associazioni Vikidia e Wikimedia Francia hanno bisogno del tuo aiuto per partecipare a un sondaggio sui contributori e sui lettori di Vikidia. Ti basteranno solo 10 minuti e ci permetteranno di conoscervi meglio e migliorare l'enciclopedia.
Hai tempo dal 12 luglio al 30 settembre per rispondere. Ti ringraziamo in anticipo!

Link al sondaggio (in lingua francese)

Americio

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Wiki2map logo.svg
Leggi come una mappa mentale
Americio
Aspetto dell'elemento
bianco-argenteo
Dati fisico/chimici
Plutonio ← Americio → Curio
Numero atomico 95
Simbolo Am
Temperatura di fusione 1 176 °C
Temperatura di ebollizione 2 610 °C
Anno della scoperta 1944
Scopritore Glenn Seaborg, Leon O. Morgan, Ralph A. James e Albert Ghiorso


L'americio è il 95° elemento della tavola periodica degli elementi. È un metallo radioattivo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu sintetizzato per la prima volta Glenn Seaborg, Leon O. Morgan, Ralph A. James e Albert Ghiorso nel 1944 al Metallurgical Laboratory dell'Università di Chicago (oggi noto come Argonne National Laboratory ).

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Appena preparato ha una lucentezza bianco-argentea e, a temperatura ambiente, diventa opaco

Disponibilità[modifica | modifica wikitesto]

L'americio può essere prodotto in quantità dell'ordine dei chilogrammi, principalmente sotto forma dell'isotopo 241Am.

Utilizzi[modifica | modifica wikitesto]

Utilizzato in alcuni modelli di rivelatori di fumo, dove viene usato in qualità di sorgente di radiazioni ionizzanti. L'americio è stato usato per costruire alcuni tipi di parafulmine, grazie proprio a questa capacità di ionizzare l'aria circostante favorendo così il passaggio di corrente. è stato anche usato come sorgente portatile di raggi gamma per l'uso in radiografia,tra qui quella a neutroni,e come mezzo per misurare lo spessore del vetro.