Le associazioni Vikidia e Wikimedia Francia hanno bisogno di te!
Le associazioni Vikidia e Wikimedia Francia hanno bisogno del tuo aiuto per partecipare a un sondaggio sui contributori e sui lettori di Vikidia. Ti basteranno solo 10 minuti e ci permetteranno di conoscervi meglio e migliorare l'enciclopedia.
Hai tempo dal 12 luglio al 30 settembre per rispondere. Ti ringraziamo in anticipo!

Link al sondaggio (in lingua francese)

Plutonio

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Plutonio
Aspetto dell'elemento
Plutonio allo stato solido. colore bianco-argenteo.
Dati fisico/chimici
Nettunio ← Plutonio → Americio
Numero atomico 94
Simbolo Pu
Temperatura di fusione 639 4 °C
Temperatura di ebollizione 3 232 °C
Anno della scoperta 1940
Scopritore Joseph Kennedy,Arthur Wahl,Glenn Theodore Seaborg,Edwin McMillan


Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il plutonio puro è un metallo argenteo, ma imbrunisce quando si ossida. Il plutonio subisce una contrazione di volume all'aumentare della temperatura. Il calore prodotto dal decadimento alfa rende il plutonio sensibilmente caldo al tatto; grandi quantità possono far bollire l'acqua.A differenza degli altri metalli conduce male il calore, mostra forti variazioni di volume per modeste variazioni di temperatura o pressione e non è magnetico.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Questo materiale è stato scoperto abbastanza recentemente, nel 1940, grazie agli scienziati Joseph Kennedy, Arthur Wahl,Glenn Theodore Seaborg ed Edwin McMillan.

Disponibilità[modifica | modifica wikitesto]

Il Plutonio viene creato chimicamente ma se ne trovano piccolissime tracce anche nei minerali dell'uranio in natura.

Utilizzi[modifica | modifica wikitesto]

Grazie alla sua facile fissione, il Plutonio è spesso utilizzato nella realizzazione di armi nucleari e bombe atomiche. Si utilizza anche nei reattori nucleari, nei generatori termoelettrici a radioisotopi e nei generatori di corrente senza manutenzione diretta per un lungo periodo di tempo.

Inoltre è sfruttato nell'alimentazione di alcuni modelli di cuore artificiale per ridurre i rischi dovuti alle ripetute operazioni chirurgiche. Attualmente però è stato rimpiazzato in questo ambito dalle batterie a litio.

Isotopi[modifica | modifica wikitesto]

Sono noti 21 radioisotopi del plutonio. I più stabili sono 244Pu, 242Pu e 239Pu. Il principale modo di decadimento prima dell'isotopo più stabile (244Pu) sono fissione spontanea ed emissione alfa, mentre il modo principale dopo l'isotopo più stabile è l'emissione beta.