Salamandra (zoologia)

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni


bussola DisambiguazioneSe cercavi altri significati del termine, oppure cercavi un'altra persona, vedi la pagina Salamandra

La salamandra è un anfibio Urodelo appartenente alla famiglia salamandridae.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La salamandra è facilmente riconoscibile per i suoi colori. Raggiunge i 15-20 centimetri. La salamandra depone le uova in torrenti poco inquinati. La salamandra esce la sera o quando piove forte. Le femmine sono più lunghe e grosse dei maschi e non sono commestibili (si può capire dai colori).

Habitat[modifica | modifica wikitesto]

È ambientata in Europa centrale, in Corsica e in Asia minore. Esistono tre specie: la salamandra Algira, salamandra Corsica e la salamandra Infraimmaculata. La salamandra vive in ambienti boscati freschi e umidi attraversati da piccoli corsi d'acqua (spesso dai bassi fondali) fondamentali per la riproduzione. Anche la qualità dell'acqua è molto importante.

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

Nell'Europa meridionale la salamandra è attiva durante l'autunno e la primavera e non si ritirano in letargo d'inverno. In Europa centrale invece le salamandre sono attive in primavera ed estate e vanno in letargo nei mesi autunnali e invernali.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

La salamandra si nutre di invertebrati, lombrichi, molluschi, insetti e miriapodi.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Scienze focus, Luigi Leopardi; Francesca Bolognani; Chiara Cateni; Massimo Temporelli, Garzanti Scuola, 2014, ISBN 978-88-6964-444-3-C