Rene

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Struttura interna del rene

I reni sono una coppia di organi a forma di fagiolo bruno-rossastri posti nella parte posteriore dell'addome. Agiscono filtrando il sangue ed equilibrando la composizione di liquidi nel corpo. I reni di un uomo medio sono lunghi 10 cm, hanno uno spessore di 3 cm e pesano 150 g. Fanno parte dell'apparato urinario.

Disposizione e rapporti[modifica | modifica wikitesto]

I reni sono posti nella parte posteriore dell'addome, ai lati della colonna vertebrale. Il rene destro si trova di 2,5 cm in basso rispetto a quello sinistro. Sono fissati alla parete addominale, ma non rigidamente, infatti cambiano la loro posizione a causa della respirazione e sono protetti da eventuali urti provenienti dall'esterno da uno strato di grasso e dalle coste inferiori. [1]

Vascolarizzazione e innervazione[modifica | modifica wikitesto]

I reni ricevono notevoli quantità di sangue dalle arterie renali poiché hanno il compito di filtrarlo. Le arterie renali appena entrate nel rene si dividono in 3-5 arterie segmentali, che al loro volta si dividono in arterie lobari. Le arterie interlobulari passano fra le piramidi del Malpighi e proseguono formando le arterie arcuate che si diramano tra la midollare e la corticale.

Il sangue filtrato dal rene entra prima nelle vene interlobulari, poi nelle vene arcuate, nelle vene interlobari e nella vena renale, la principale vena del rene.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Sulla parte concava del rene c'è l'ilo, dove entrano le arterie, escono le vene e ha inizio l'uretre, che trasporta l'urina dal rene alla vescica. Esternamente il rene è avvolto da un tessuto adiposo protettivo, da un resistente tessuto fibroso detto capsula e da un tessuto connettivo che tiene unito il rene alle strutture circostanti. Il rene può essere diviso in tre parti principali: la corticale, cioè la zona più esterna al di sotto della capsula, la midollare, costituita dalle piramidi del Malpighi, e la pelvi renale o bacinetto renale, che è unita all'uretere nell'ilo. Il rene è formato da più di un milione di nefroni, a loro volta costituiti da un corpuscolo renale e da un tubulo renale. A sua volta il corpuscolo renale è formato da una rete di capillari denominata glomerulo e da una formazione a forma di coppa che lo avvolge chiamata capsula di Bowman.[2]

Funzioni[modifica | modifica wikitesto]

Il rene ha varie funzioni: regolare la pressione e l'acidità del sangue, produrre sostanze che permettono la formazione degli eritrociti, partecipare al metabolismo degli zuccheri e regolare l'equilibrio idrico-salino e il volume dei liquidi corporei tramite l'escrezione. L'escrezione si articola in tre fasi:

  • filtrazione, avviene nel glomerulo. Alcuni componenti del sangue che scorrono nei capillari passano tramite piccoli fori nella capsula di Bowman e formano l'urina primaria. Questi componenti sono l'acqua e le molecole piccole, come glucosio, amminoacidi e sali. Non passano le molecole grandi, come le proteine. Ogni ora, grazie alla filtrazione, passano nella capsula circa 7,5 litri di liquido. Poi gran parte di questo liquido viene recuperato tramite il riassorbimento;
  • riassorbimento, in questa fase il 99% dell'acqua, del glucosio, degli amminoacidi e di molti sali minerali assorbiti in precedenza passando dal tubulo renale ritornano al sangue;
  • secrezione, il tubulo renale estrae dal sangue le sostanze tossiche e le fa confluire nell'urina. L'urina è formata da l'1% di liquidi trattenuti dal tubulo renale, che in seguito hanno attraversato i dotti collettori, i quali li hanno spinti verso la pelvi renale. In questo percorso questi liquidi hanno subito modificazioni che li anno trasformati in urina. Da qui l'urina va negli ureteri e poi nella vescica, che la raccoglie. Dalla vescica parte l'uretra, che trasporta l'urina all'esterno.

Note[modifica | modifica wikitesto]