Respirazione

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Questo articolo è una bozza sull'argomento "fisiologia", modificalo


La respirazione è un processo biochimico del metabolismo degli organismi aerobici e anaerobici, attraverso il quale assorbono ossigeno.

Mammiferi[modifica | modifica wikitesto]

Quill-Nuvola.svg Questa sezione è vuota, modificala


Esseri umani[modifica | modifica wikitesto]

Quill-Nuvola.svg Questa sezione è vuota, modificala


Celenterati[modifica | modifica wikitesto]

Le spugne, le meduse e certi vermi non hanno l'apparato respiratorio. L'ossigeno viene assorbito attraverso la superficie corporea e si diffonde arrivando a tutte le cellule.

Anellidi[modifica | modifica wikitesto]

Negli anellidi, invertebrati più evoluti, l'assorbimento dell'ossigeno avviene attraverso la pelle umida (respirazione cutanea) dentro il corpo l'ossigeno incontra il sistema circolatorio grazie al quale raggiunge tutte le cellule.

Insetti[modifica | modifica wikitesto]

Gli insetti hanno un particolare sistema respiratorio composto dalle trachee scavate nel corpo e messi in comunicazione con l'esterno. Attraverso le aperture delle trachee (stigmi) gli insetti si riforniscono di ossigeno ed eliminano l'anidride carbonica. La particolarità di questo sistema è dovuta al fatto che non ha bisogno del sistema circolatorio per distribuire l'ossigeno: bastano le numerose ramificazioni delle trachee per far arrivare in poco tempo l'ossigeno a tutte le cellule dell'insetto.

Animali acquatici[modifica | modifica wikitesto]

Negli animali acquatici è molto diffuso il sistema respiratorio con branchie. Le branchie sono organi a forma di lamelle sottili che rendono più facile il passaggio dell'ossigeno dall'acqua al sangue.