Le associazioni Vikidia e Wikimedia Francia hanno bisogno di te!
Le associazioni Vikidia e Wikimedia Francia hanno bisogno del tuo aiuto per partecipare a un sondaggio sui contributori e sui lettori di Vikidia. Ti basteranno solo 10 minuti e ci permetteranno di conoscervi meglio e migliorare l'enciclopedia.
Hai tempo dal 12 luglio al 30 settembre per rispondere. Ti ringraziamo in anticipo!

Link al sondaggio (in lingua francese)

Oganesson

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Oganesson
Dati fisico/chimici
Tennesso ← Oganesson
Numero atomico 118
Simbolo Og
Temperatura di fusione 52 ± 15 °C
Temperatura di ebollizione 177 ± 10 °C
Anno della scoperta 2006
Scopritore Jurij Colakovič Oganesian


È l'elemento con numero atomico 118. È un elemento super pesante e va a completare il settimo periodo della tavola periodica. È un elemento radioattivo con le proprietà fisico-chimiche dei gas nobili.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il primo decadimento fu osservato nel 2002 nell'istituto di ricerca nucleare di Dubna. La scoperta fu annunciata il 9 ottobre 2006.

Nel dicembre 2015, la IUPAC e la IUPAP confermarono l'esistenza di questo nuovo elemento e attribuirono il merito della scoperta ai ricercatori del team di Dubna-Livermore.

Disponibilità[modifica | modifica wikitesto]

Scaturisce dalla collisione di atomi di californio-249 e ioni di calcio-48.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È un elemento sintetico radioattivo, probabilmente gassoso a 298 K (25 °C). Si pensa che l'oganesson dimostri le stesse caratteristiche e proprietà fisico-chimiche del gruppo di elementi cui appartiene, ovvero quello dei gas nobili. Sarebbe il secondo elemento gassoso radioattivo (insieme al radon) e il primo elemento gassoso semiconduttore.

Gli scienziati inoltre non riconoscono questo elemento come gas nobile: sarebbe infatti in grado di formare ossidi stabili (OgO3 e simili) oltre che cloruri e fluoruri. Comunque la sua radioattività determina un'implicita difficoltà nel formare molti composti con altri elementi.