Cornea

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Cornea

La parte anteriore della membrana fibrosa è la cornea[1], che tocca, con la sua parte posteriore, la sclera.

A cosa serve[modifica | modifica wikitesto]

Il principale meccanismo che deve compiere la cornea è concedere alla luce il passaggio verso la parte più interna dell'occhio, ma anche di proteggerlo da eventuali spellature e sostanze nocive. La cornea è composta da cellule disposte in strati ordinati e regolari; questi danno una superficie trasparente, dalla quale è permesso vedere in modo nitido.

Come è suddivisa[modifica | modifica wikitesto]

La cornea è priva di vasi sanguigni, ma fanno parte della sua struttura molte fibre nervose; in più, è umida grazie al film lacrimale, che aderisce alla sua superficie. La cornea è l'organo con più fibre nervose; infatti, anche solo un piccolissimo trauma, da vita ad un dolore molto intenso. La cornea è formata da cinque strati, che in totale sono uno strato di appena un millimetro. Il primo di questi, il più esterno, ha il nome di Epitelio Corneale Anteriore, mentre dopo di questo ci sono la Membrana di Bowman e lo Stroma. Il penultimo strato è la Membrana di Descemet e l'ultimo l'Endotelio Posteriore. La camera anteriore, contenete un liquido che è il nutrimento della cornea, l'umore acqueo, è posta dietro di questa. La cornea ricava l'ossigeno dall'esterno, resa più difficile dall'applicazione delle lenti a contatto, appoggiate sulla sua superficie.

Note[modifica | modifica wikitesto]