Vasi sanguigni

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Vasi sanguigni

Le arterie, le vene ed i capillari sono i principali vasi sanguigni. Si suddividono in base al verso in cui scorre il sangue ma anche nel modo in cui sono strutturate le loro pareti. I vasi sanguigni sono le vie attraverso cui il sangue giunge in ogni parte del corpo e sono di tre tipi.


Arterie[modifica | modifica wikitesto]

Sistema Arterioso
Trasportano il sangue arterioso del cuore verso la periferia del corpo umano. Hanno pareti spesse e ricche di cellule muscolari e di fibre elastiche più importanti per regolare lo scorrere del sangue.

partono dal cuore e si dirigono verso la periferia del corpo. Trasportano sangue ricco di ossigeno . Si trovano in profondità e possiedono pareti robuste ed elastiche.L'arteria di maggiori dimensioni è l'aorta.

Vene[modifica | modifica wikitesto]

Vena

Le vene trasportano il sangue venoso verso il cuore. La struttura delle vene è simile a quella delle arterie, solo che la loro struttura è più robusta perché deve sostenere il pesante flusso del sangue. All’interno le pareti delle vene presentano delle valvole a “nido di rondine" che impedisce al sangue di ritornare indietro. Il sangue nelle vene scorre grazie a dei fattori idraulici. Vanno dalla periferia del corpo verso il cuore. Trasportano sangue contenente anidride carbonica. Le loro pareti sono meno robuste delle arterie. Le vene possiedono delle speciali valvole che impediscono al sangue di tornare indietro.

Capillari[modifica | modifica wikitesto]

Illu capillary-IT.jpg

I capillari sono molto piccoli e permettono giusto il passaggio dei globuli rossi costretti a mettersi in fila. Le loro pareti sono sottili e prive di muscoli formate dal endotelio (uno strato di cellule) che permettono lo scambio di sostanze. I capillari si trovano all'estremo terminale di un arteria, cioè dove finisce. Sono vasi di piccole dimensioni con pareti sottili dove avviene lo scambio di sostanze della cellula al sangue e viceversa. I vasi sanguigni si snodano nel corpo umano per circa 100.000 km,2.5 volte il giro della terra.

Nel cervello[modifica | modifica wikitesto]

La circolazione nel cervello è particolare, infatti il sangue non arriva mai a contatto coi neuroni, ma è separato dalla Barriera ematoencefalica.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

La mela di Newton:Aldo Acquati,Carmen De Pascale,Flora Scuderi,Valeria Semini,Loescher editore,2005



Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Esplorare le scienze Autori: B.Negrino D.Rondano Casa editrice: il capitello