Vasi sanguigni

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Vasi sanguigni

Le arterie, le vene ed i capillari sono i principali vasi sanguigni. Si suddividono in base al verso in cui scorre il sangue ma anche nel modo in cui sono strutturate le loro pareti.

Arterie[modifica | modifica wikitesto]

Sistema Arterioso
Trasportano il sangue arterioso del cuore verso la periferia del corpo umano. Hanno pareti spesse e ricche di cellule muscolari e di fibre elastiche più importanti per regolare lo scorrere del sangue.

Vene[modifica | modifica wikitesto]

Vena

Le vene trasportano il sangue venoso verso il cuore. La struttura delle vene è simile a quella delle arterie, solo che la loro struttura è più robusta perché deve sostenere il pesante flusso del sangue. All’interno le pareti delle vene presentano delle valvole a “nido di rondine" che impedisce al sangue di ritornare indietro. Il sangue nelle vene scorre grazie a dei fattori idraulici.

Capillari[modifica | modifica wikitesto]

Illu capillary-IT.jpg

I capillari sono molto piccoli e permettono giusto il passaggio dei globuli rossi costretti a mettersi in fila. Le loro pareti sono sottili e prive di muscoli formate dal endotelio (uno strato di cellule) che permettono lo scambio di sostanze. I capillari si trovano all'estremo terminale di un arteria, cioè dove finisce.

Nel cervello[modifica | modifica wikitesto]

La circolazione nel cervello è particolare, infatti il sangue non arriva mai a contatto coi neuroni, ma è separato dalla Barriera ematoencefalica.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

La mela di Newton:Aldo Acquati,Carmen De Pascale,Flora Scuderi,Valeria Semini,Loescher editore,2005