Calendario gregoriano

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni

Il calendario gregoriano è il calendario usato nella maggior parte delle civiltà occidentali. È basato sul ciclo delle stagioni, ed è composto di 12 mesi con durate diverse che variano da 28 a 31 giorni, per un totale di 365 giorni. Ogni 4 anni il mese di febbraio ha un giorno in più, rendendo la durata dell'anno di 366 giorni. L'anno di 366 giorni è detto anno bisestile.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Prende il nome da papa Gregorio XIII, che con una bolla papale lo introdusse nel 1582. Entrò in vigore il 15 ottobre 1582 sostituendo il calendario giuliano. Questo calendario è stato creato per rimediare allo scarto di 10 giorni rispetto al tempo astronomico, scarto creato dal calendario giuliano. Perciò si passo direttamente dal 4 ottobre 1582 al 15 ottobre 1582.

Mesi[modifica | modifica wikitesto]

Mese Numero dei
giorni
Gennaio 31
Febbraio 28[1]
Marzo 31
Aprile 30
Maggio 31
Giugno 30
Luglio 31
Agosto 31
Settembre 30
Ottobre 31
Novembre 30
Dicembre 31

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. Febbraio: I giorni sono 29 negli anni bisestili