Guerra delle Falkland

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Questo articolo è una bozza sull'argomento "storia", modificalo


La guerra delle Falkland durò dal mese di aprile fino a giugno del 1982. Fu una guerra tra il Regno Unito e l'Argentina per il possesso delle Isole Falkland e dei territori della Georgia del Sud e Isole Sandwich Meridionali.

La ragione era di carattere economico. Le isole furono prese dai militari argentini, grazie ai tagli imposti dall'allora Governo inglese guidato dalla prima ministra Margaret Thatcher, poiché in quel periodo tutti i territori del Regno Unito erano in crisi economica.

L'allora presidente della repubblica argentina Leopoldo Galtieri approffittò del numero ridotto dei militari sulle isole per invaderle[1]. La popolazione fu vittima della politica dell'Argentina.

Il conflitto, dal punto di vista storico, si svolse in ambito tecnico, navale ed aereo. Vennero usate navi da combattimento ed aerei con missili. I morti dall'inizio alla fine del conflitto furono 255 dalla parte inglese e 649 dalla parte argentina.

Ancora oggi Argentina e Regno Unito, dal punto di vista diplomatico, sono in conflitto di interessi[2], in quanto l'isola ha un'economia di sostentamento della pesca e dell'allevamento delle pecore, per la produzione delle lane. Nell'altra isola sono presenti delle basi sulla ricerca dei fenomeni scientifici del clima antartico.

Note[modifica | modifica wikitesto]