Gesso

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Questo articolo è una bozza sull'argomento "chimica", modificalo
Gypse Toscane.jpg

Il gesso è un materiale di solfati.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

E' uno dei minerali più antichi che si conoscono. Nell'antica Grecia il gesso era utilizzato come pietra ornamentale per la facilità con cui vi si possono realizzare incisioni.

Dati scientifici[modifica | modifica wikitesto]

  • Classe: Solfati
  • Frattura: Irregolare
  • Composizione chimica: Caso4.2H2o
  • Habitus Cristallino: prisma
  • Peso Specifico: 2,3
  • Durezza: 2
  • Lucentezza: Da vitrea a madreperlacea
  • Colore: Incolore, bianco, giallo
  • Sfaldabilità: Buona in una direzione, distinta nelle altre due

Una varietà particolare di gesso è la rosa del deserto.

Rosa del deserto[modifica | modifica wikitesto]

E' una formazione minerale molto comune nei paesi desertici. Si tratta di un aggregato di cristalli di gesso che si origina unicamente in condizioni ambientali e climatiche ben precise.

  • Classe: Solfati
  • Durezza: 1,5-2
  • Habitus Cristallino: Aggregati a forma di lente di Cristalli piatti più sottili alle estremità
  • Peso Specifico: 2,3
  • Lucentezza: Da vitrea a madreperlacea
  • Fluorescenza: Biancastra
  • Colore: Bruno, rossiccio; lascia una polvere bianca.