Esofago

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Questa immagine indica le varie parti dell'esofago.

L'esofago è un tratto di canale alimentare che collega la faringe allo stomaco.

Anatomia[modifica | modifica wikitesto]

L'esofago è un tubo lungo circa 25 cm e ha il diametro di 1-2 cm. L'area superiore, che è la parte cervicale, si estende dietro la trachea; attraversa la parte toracica e arriva nella parte addominale all'interno della laringe, per poi finire nello stomaco. L'esofago è formato da quattro strati: una membrana interna, uno strato di tessuto connettivo, uno strato muscolare e un altro involucro di tessuto connettivo che avvolge tutto.

Fisiologia[modifica | modifica wikitesto]

La struttura della membrana rende più facile il passaggio del cibo. Lo strato muscolare più esterno è formato da tessuti muscolare lisi, mentre all'interno è formato da fibre disposte ad anello. Quando il bolo passa della faringe all'esofago le fibre dei muscoli ad anello si contraggono ed emettono una pressione spingendolo verso il basso. Il cibo raggiunge un punto in cui muscoli si trovano in un momento di rilassamento. I muscoli, prima di contrarsi, si distendono, a eccezione di quello che si trovano subito sotto il cibo. Questi movimenti ondulatori degli strati muscolari si chiamano peristaltici. Il bolo, grazie a questi movimenti, raggiunge lo stomaco più velocemente.