Stomaco

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Lo stomaco.

Lo stomaco è l'organo in cui avviene la digestione del cibo, dopo che questo è stato triturato dai denti, impastato con la saliva e deglutito. È costituito da un sacco lungo 25 e largo 12 cm circa con uno spessore di 8 cm, connesso con l'esofago attraverso il cardias e con il duodeno (il primo segmento dell'intestino tenue) attraverso il piloro, una valvola muscolare. Riesce a contenere fino a 4 litri di cibi solidi e liquidi.

Anatomia[modifica | modifica wikitesto]

La parete dello stomaco è molto robusta e costituita da diversi strati di tessuto. Lo strato più interno, la mucosa, è caratterizzato dalla presenza di numerosi tipi di cellule ghiandolari che producono le diverse sostanze che costituiscono i succhi gastrici, fondamentale per la digestione del corpo. La parete dello stomaco è molto robusta e costituita da diversi strati di tessuti. Lo strato più interno,la mucosa,è caratterizzato dalla presenza di tipi di cellule ghiandolari che producono le sostanze che formano i succhi gastrici. Alcune ghiandole gastriche secernono muco,che ha la funzione di proteggere le pareti dello stomaco dal attacco corrosivo del acido cloridrico.

Fisiologia[modifica | modifica wikitesto]

Lo stomaco è un organo a forma di sacco in cui avviene la digestione del cibo grazie a le contrazioni dei suoi muscoli e dei succhi gastrici. Il bolo nello stomaco viene impastato e rimescolato assumendo l’aspetto di un liquido denso e lattiginoso chiamato chimo. Nello stomaco ci sono 2 tipi di azioni:

  • azione meccanica: il Cardias è un muscolo a forma di anello che controlla il passaggio del bolo dal esofago allo stomaco contraendogli e rilasciandosi come una valvola. Il Piloro è un muscolo ad anello che si apre in maniera intermittente per lasciare passare il chimo nel intestino.
  • azione enzimatica: Il succo gastrico:è prodotto dalle ghiandole della mucosa interna,è un liquido composto da acqua,enzimi(il più importante è la pepsina)e da acido cloridrico.

L’acido cloridrico distrugge i batteri presenti nel cibo e permette l’ azione della pepsina che attacca le proteine,spezzando le lunghe catene di aminoacidi in parti più piccole (i peptoni).