Confucio

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Confucio

Konfuzius-1770.jpg
Confucio in un dipinto cinese del 1770

Nome
Cognome
Sesso
Luogo di nascita
Data di nascita
Luogo di morte
Data di morte
Attività
Kǒng
Fūzǐ
M

551 a.C.

479 a.C.
filosofo

Confucio fu un filosofo dell'antica Cina. Il suo nome originale era Kǒng Qiu[1] o Kongfu Zi[2].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È stato il primo ideatore e promotore di un pensiero ripreso dalle tradizioni passate, frutto di uno studio e di insegnamento sull'educazione e sui principi morali.

Molti discepoli, dopo la sua morte i suoi insegnamenti grazie a dei pensatori, letterati, studiosi, che approfondirono e studiarono i temi del suo insegnamento, dando vita a un movimento di pensiero che la storia cinese etichettò come Confucianesimo[3].

L'insegnamento di Confucio ha avuto un grandissimo impatto sullo sviluppo della cultura, della storia e degli stili di vita di quei paesi asiatici in cui si diffuse, a partire dalla Cina per proseguire con la Corea, il Giappone e il Vietnam.

Il principale testo di riferimento per avvicinarsi al pensiero di Confucio sono i Dialoghi, una raccolta di aforismi e frammenti attribuiti al Maestro che in realtà è il frutto della selezione operata dai suoi discepoli delle generazioni successive[4].

Il pensiero confuciano fu introdotto in Europa nel XVII secolo ad opera dei gesuiti che nel corso delle prime missioni in Cina si impegnarono nello studio della lingua cinese e nella traduzione di alcune opere della letteratura cinese classica. La prima latinizzazione del nome cinese in Confucius[5][6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]