Cancro ai polmoni

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Arrows-orphan.svg
Nessuna voce di Vikidia si collega a questa voce!
Se possibile, inserisci un collegamento e rimuovi l'avviso



Il cancro ai polmoni è una malattia che comprende l'insieme di nuove formazioni maligne che originano dai tessuti epiteliali che compongono i bronchi e il polmone.

tumore
Polmoni colpiti dal tumore

Un'ulteriore distinzione deve essere fatta tra nuove formazioni primitive e nuove formazioni secondarie; infatti, mentre le prime originano dalle strutture polmonari, le seconde sono rappresentate da metastasi di nuove formazioni che si originano in altri organi come, ad esempio, il rene, il fegato, la mammella e la prostata.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il cancro del polmone era poco comune prima della diffusione del tabagismo e fino al 1791 non era considerato un'entità patologica con dignità propria. I differenti aspetti del carcinoma del polmone vennero descritti nel 1819. Nel 1878 i tumori maligni del polmone costituivano solo l'1% delle neoplasie osservate in corso di autopsia, ma la percentuale salì fino al 10-15% nella prima parte del 1900.I dati riportati nella letteratura medica riferiscono solo 374 casi in tutto il mondo nel 1912,ma lo studio dei dati derivati dai referti autoptici ha dimostrato che l'incidenza aumentò dallo 0,3% nel 1852 al 5,66% nel 1952.

Sezione di un cancro polmonare a cellule squamose

Epimidologia[modifica | modifica wikitesto]

Nel mondo: Il carcinoma del polmone è la malattia con il maggior tasso di incidenza e di mortalità nel mondo (1,35 milioni di nuovi casi all'anno e 1,18 milioni di morti), con la massima frequenza negli Stati Uniti d'America e in Europa. Negli Stati Uniti, nel 2006, il carcinoma del polmone è stato diagnosticato in circa 60 persone ogni 100 000 abitanti; nello stesso periodo sono morte per questa neoplasia circa 52 persone ogni 100000 abitanti. Vengono colpiti prevalentemente soggetti di età superiore a 50 anni che abbiano fatto uso di tabacco. Le misure di prevenzione per il fumo di sigaretta, prese dal 1960 in poi, hanno portato a una lenta ma costante diminuzione del tasso di mortalità negli individui di sesso maschile nella prima parte di questo secolo, benché non si sia ancora osservata una diminuzione.

Eziologia[modifica | modifica wikitesto]

Fumo di sigaretta: Il fumo di sigaretta è considerato il principale agente eziologico per lo sviluppo di carcinoma del polmone.Secondo uno studio elaborato servendosi di proiezioni statistiche, è responsabile di circa il 90% dei tumori polmonari mortali nei paesi sviluppati. In particolare, sempre secondo uno studio, negli USA il fumo di sigaretta è responsabile dello sviluppo dell'87% dei casi di neoplasia polmonare (90% negli individui di sesso maschile e 85% nelle donne), con un'incidenza che aumenta considerevolmente se le prime esposizioni avvengono entro i 25 anni di età.

incidenza Maschi
incidenza femmine
mortalità maschi
mortalità femmine

Sintomi[modifica | modifica wikitesto]

Sintomi che si possono verificare: -Sintomi metastici; -Sintomi sistemici; -Infezione; -Dolore toracico; -Dispnea; -Tosse; -Emissione di sangue dalla bocca;

torace
polmone colpito dal cancro
polmoni