Apparato riproduttivo maschile

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni

L'apparato riproduttivo maschile è costituito essenzialmente dai testicoli, ghiandole che producono gli spermatozoi, e dal pene che è prevalentemente esterno.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Testicoli[modifica | modifica wikitesto]

Sono organi pari contenuti nello scroto e sono responsabili della produzione degli spermatozoi (gameti maschili), attraverso il processo della spermatogenesi, della secrezione (produzione) degli ormoni sessuali maschili (testosterone). Gli ormoni hanno il duplice compito di regolare la produzione di spermatozoi e di garantire lo sviluppo dei caratteri secondari sessuali maschili.

Pene[modifica | modifica wikitesto]

Ha il compito di depositare gli spermatozoi nell’apparato genitale della donna in modo che possano raggiungere la cellula sessuale femminile. Al suo interno presenta i corpi cavernosi, cavità che riempiendosi di sangue possono far aumentare il volume.

Ghiandole[modifica | modifica wikitesto]

Le vescichette seminali e la prostata producono il liquido seminale che si unisce agli spermatozoi e forma lo sperma.

Vie spermatiche[modifica | modifica wikitesto]

Sono dei “tubicini” (uretra, dotto eiaculatore, dotto deferente) che raccolgono ed emettono il liquido seminale o sperma.

Malattie sessuali[modifica | modifica wikitesto]

Ci sono malattie che possono essere contratte e trasmesse per via sessuale: prendono il nome dell'acronimo M.S.T., ovvero malattie sessualmente trasmissibili.