Voce (musica)

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni

La voce è in assoluto il primo "strumento" musicale dell'uomo, usata normalmente per comunicare, ma anche per imitare suoni o rumori, recitare, cantare. A seconda del tipo di voce e del modo in cui viene usata, possiamo distinguere:

  • voci bianche;
  • voci adulte.

A seconda del registro e dell'estensione le voci adulte vengono suddivise in maschili e femminili:

Voci femminili Voci maschili
soprani tenori
mezzosoprani baritoni
contralti bassi

Le voci bianche[modifica | modifica wikitesto]

Le voci bianche sono le voci di bambini e ragazzi fino all'età in cui inizia la cosiddetta muta vocale, che si verifica i età adolescenziale, tra i 13 e i 16 ani. In questo periodo inizia un lento cambiamento della voce che da bianca, cioè infantile, si sposta progressivamente su un registro più grave e termina l'emissione vocale, perchè si potrebbero causare danni permanenti all'apparato fonatorico.

Le voci adulte[modifica | modifica wikitesto]

Nel canto lirico, a seconda delle diverse estensioni, si distinguono i seguenti sei tipi di voce:

  • il soprano, la più acuta delle voci femminii, che può essere: leggero, con un timbro molto brillante e notevole agilità vocale; lirico, meno agile e brillante del soprano leggero; drammatico, con una maggiore potenza sonora, ma una minore estensione nelle note acute;
  • il mezzosoprano, a metà strada tra soprno e contralto;
  • il contralto, la voce più grave tra le voci femminili, dotato di un timbro caldo e rotondo.
  • il tenore, la voce più acuta delle voci maschili, che, come il soprano, può essere leggero, lirico o drammatico,a seconda dell'agilità, dell'estensione e della potenza sonora;
  • il baritono, a metà strada tra tenore e basso;
  • il basso, la voce più grave tra quelle maschili, che, a seconda del tipo di voce e del ruolo da ricoprire, può essere profondo, cantante, buffo.

Il falsetto è una particolare tecnica vocale attraverso la quale è possibile ottenere note più acute di quelle ottenibili nella normale estensione. Per semplificare si può dire che un cantante maschio, attraverso il falsetto, imita una voce femminile.

Il coro[modifica | modifica wikitesto]

Un gruppo di persone che cantano insieme costituisce un coro, che è generalmente guidato da un direttore. I componenti di un coro sono detti cantori (o coristi). Un coro può essere polifonico, quando i cantori eseguono parti vocali diverse tra loro, oppure monodico, quando tutti cantano la stessa melodia.

A seconda del tipo di formazione corale possiamo distinguere:

  • il coro di voci bianche, formato da solo bambini;
  • il coro a voci pari, formato da solo uomini (coro virile) o solo donne (coro femminile);
  • il coro a voci dispari o dispari, formato da uomini e donne.

Quando un coro esegue brani senza accompagnamento strumentale di definisce coro a cappella.