Veronica persica

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Wiki2map logo.svg
Leggi come una mappa mentale

La Veronica persica è una pianta appartenente alla famiglia delle Scrophulariaceae.

Veronica persica sl2

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È una pianta erbacea perenne, molto comune nei nostri prati, alta dai 10 ai 20 cm circa.

Petali: la corolla formata da 4 petali, misura circa 1-1,5 cm, i petali di colore azzurro, al centro bianchi con sfumature di rosso\violetto. I fiori sono ricercati dalle api, però esse ricavano poco nettare e polline. Fiorisce da marzo a maggio.

Foglie: sono ovali di colore verde scuro e più chiare sotto; sono seghettate.

Veronica persica 2005.05.27 10.53.54

Fusto: è peloso e molto debole, piegato spesso in avanti fino a coprire il terreno.

Classificazione[modifica | modifica wikitesto]

Nome scientifico: Veronica persica

Nome comune: Occhi della Madonna.

Famiglia: Scrofulariaceae


Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questo fiore si può trovare da 0 a1800 metri di altitudine. Si vede negli orti nei campi e nei giardini: è considerato dagli agricoltori un terribile infestante per le colture. È nativa dell'Europa e dell'Asia ma si è diffusa in altre parti del Mondo.

Uso[modifica | modifica wikitesto]

Con le cime di Veronica, lasciate in infusione in acqua bollente, filtrate e raffreddate, si ottiene una lozione tonica per il viso, utilizzabile anche come dopobarba.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Il nome deriva dalla leggenda della Veronica, colei che pulì il volto di Cristo con un fazzoletto prima della crocifissione.

Veronica persica Sturm47

Note[modifica | modifica wikitesto]

  • Informazioni ricavate durante l'incontro con l'esperta Giovanna Maia.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Flora Università di Udine – Scheda di Veronica Persica
  • Pignatti S.(1982) II volume pag.565-Flora d'Italia.