Trota Fario

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni

La trota fario è un pesce d'acqua dolce. Ha poche squame, testa robusta, la mascella appuntita e denti forti. È dotata di pinne resistenti. La pelle è estremamente variabile per mimetizzarsi con l'ambiente circostante. Il dorso va dal bruno al grigio argentato, i fianchi sono grigio-giallastri, il ventre tende al bianco-giallo chiaro. Possiede delle chiazze rotonde nere sul dorso e soprattutto quelle rosso vivo (o brune) sui fianchi,sono messe in orizzontale. Le pinne sono giallastre, le altre tendenti al grigio. La lunghezza media varia solitamente nei corsi d'acqua in cui vive. Nei piccoli rii montani non supera quasi mai i 30 cm di lunghezza e i 3 hg di peso, nei torrenti più grossi e nei fondovalle degli stessi e nei laghi, dove c'è più ricchezza di ittiofauna, insieme dei pesci che popolano le acque di una regione acquifera, alcuni esemplari possono raggiungere pesi pari anche a 5–7 kg con lunghezza massima di 1 m.

Salmo trutta fario 2

Note[modifica | modifica wikitesto]


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • SCIENZE Focus biologia dei viventi, Luigi Leopardi Francesca Bolognani Chiara Cateni Massimo Temporelli; Dea Scuola Garzanti; 2014; Novara

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]