Trento

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Questo voce è una bozza sull'argomento "Trentino-Alto Adige", modificalo


Trento

Panorama di trento.jpg
Panorama di Trento

Nazione
Popolazione
Superficie
Sindaco
Capoluogo di
Italia
117 185
157,88 km²
Alessandro Andreatta (PD)
Trentino-Alto Adige


Trento (Trient in tedesco, Trent in dialetto trentino) è una città del nord dell'Italia, capoluogo della provincia autonoma di Trento e della regione Trentino-Alto Adige. Secondo il censimento del 2016 conta 117.185 abitanti, risultando il comune più popoloso del Trentino-Alto Adige.

Geografia del territorio[modifica | modifica wikitesto]

La città di Trento è situata nella valle del fiume Adige,è collocata al centro di un'area urbana compresa latitudinalmente tra Mezzolombardo e Rovereto e che si estende ad est verso la Valsugana, fino al comune di Pergine. Trento presenta estreme diversità territoriali e di popolazione. La popolazione comunale non è concentrata solo in città, ma anche in numerose frazioni, piuttosto diverse l'una dall'altra e che conservano ancora una propria identità sia urbana, sia paesana, rurale o montana. L'agglomerato urbano con i comuni limitrofi arriva a 150 000 abitanti. La maggioranza di essi è distribuita sul fondovalle dell'Adige o sulle colline a est della città, mentre il paesino di Sardagna è situato ad ovest su un piano roccioso a 560 metri di altitudine ed è collegato al fondovalle anche da una piccola funivia; i paesi del Bondone sono invece situati tra i 490 m s.l.m. di Vigolo Baselga e i 1 650 metri di Vason. La vastità della zona comunale fa derivare quindi una densità di popolazione non caratteristica di città compatte e a forte concentrazione di popolazione Trento è la città più popolosa del Trentino; seguono Rovereto e Pergine. Trento mantiene un legame molto stretto con la montagna; a nord-ovest si trova la Paganella, a nord-est il monte Calisio, a est la Marzola, a sud-est la Vigolana e a ovest il Monte Bondone, chiamato anche l'"Alpe di Trento". Quest'ultimo ricade in gran parte nel territorio comunale. Presso la conca delle Viote del Bondone è possibile visitare il giardino botanico alpino e iniziare l'escursione verso la Riserva Naturale Integrale delle Tre Cime del Bondone (Cornet, Dos d'Abramo e Cima Verde).

Monumenti e siti di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Castelli[modifica | modifica wikitesto]

Il monumento più celebre di Trento è il Castello del Buonconsiglio, dove si possono ammirare cicli di affreschi tardo medievali. Il Duomo, caratterizzato da un rosone e da una cappella barocca, sorge nell'omonima piazza, sulla quale si affaccia anche Casa Cazuffi-Rella, una struttura rinascimentale con la facciata affrescata. A sud-ovest, il museo delle scienze e di storia naturale (MUSE) presenta allestimenti interattivi.

Chiese[modifica | modifica wikitesto]

La città ha numerose chiese, con un'architettura che va dal periodo romanico all'epoca moderna. La Cattedrale di San Vigilio è il Duomo di Trento situato in piazza del Duomo. È la principale chiesa cittadina ed è stata edificata sull'area in cui era presente un'antica basilica dedicata a San Vigilio, da cui prende il nome e che è il Patrono della città. Questa antica basilica fu costruita fuori dalle mura perché fungeva da chiesa cimiteriale, dove ci fù sepolto San Vigilio. Inoltre Nella cattedrale sono sepolti la maggior parte dei vescovi di Trento. Un'altra chiesa è la Chiesa di Santa Maria Maggiore costruita in stile rinascimentale e l'esterno è stato riportato allo stile originale nel 2007. Gli scavi archeologici hanno scoperto che l'edificio sacro è stato costruito sopra a tre chiese precedenti. La Chiesa di San Pietro e Paolo venne costruita nei pressi di piazza dell'Anfiteatro su una cappella. La facciata venne rifatta tra il 1848 e il 1850.

Palazzi[modifica | modifica wikitesto]

Il palazzo delle Albere è costruito in stile rrinascimentale attorno al 1550. Dopo l'acquisto negli anni settanta da parte della provincia autonoma di Trento, dall'anno 1987 al 2010 è stato sede di Trento del MUseo delle arti moderne (MART). Palazzo Thun è l'attuale sede del municipio di Trento è stato profondamente restaurato in stile neoclassico da Rodolfo Vantini. Palazzo Geremiaè un edificio costruito alla fine del Quattrocento con stile rinascimentale all'esterno dove sono ritratti diversi personaggi e all'interno in stiole gotico. Al giorno d'oggi è proprietà del Comune ed è presente l'ufficio del sindaco, e viene usato anche per manifestazioni culturali. Palazzo Sardagna

Fontane[modifica | modifica wikitesto]

Ponti[modifica | modifica wikitesto]

Stemma della città[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma di Trento è raffigurato con un’aquila nera e rossastra. Durante la prima guerra mondiale Trento venne indicata come città fortezza, grazie anche alla Fortezza di Trento costruita a partire dal 1860. Secondo l’origine latina il toponimo Trento deriva da Tridentum per via dei tre colli o anche per la presenza di tre fiumi. Secondo altre fonti il nome è ben più vecchio di origine retica.