Le associazioni Vikidia e Wikimedia Francia hanno bisogno di te!
Le associazioni Vikidia e Wikimedia Francia hanno bisogno del tuo aiuto per partecipare a un sondaggio sui contributori e sui lettori di Vikidia. Ti basteranno solo 10 minuti e ci permetteranno di conoscervi meglio e migliorare l'enciclopedia.
Hai tempo dal 12 luglio al 30 settembre per rispondere. Ti ringraziamo in anticipo!

Link al sondaggio (in lingua francese)

Tecnezio

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Wiki2map logo.svg
Leggi come una mappa mentale
Tecnezio
Aspetto dell'elemento
Configurazione elettronica del Tecnezio
Dati fisico/chimici
MolibdenoTecnezioRutenio
Numero atomico 43
Simbolo Tc
Temperatura di fusione 2 157 °C
Temperatura di ebollizione 4 265 °C
Anno della scoperta 1937
Scopritore Emilio Segrè e Carlo Perier


Il tecnezio è un elemento chimico che fa parte del blocco d della tavola periodica ed è un metallo grigio-argento.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu scoperto nel 1937 dai due chimici Emilio Segrè e Carlo Perier nel laboratorio dell'Istituto di Fisica dell'università di Palermo, in Sicilia.

Disponibilità[modifica | modifica wikitesto]

Il tecnezio si trova anche in altre parti dell'universo: infatti alcune stelle giganti rosse contengono una linea di emissione nel loro spettro elettromagnetico che indica la presenza di questo elemento.

Nel 1962 è stato individuato da B. T. Kenna e P. K. Kuroda in piccolissime quantità in una pechblenda africana.

Utilizzi[modifica | modifica wikitesto]

Viene utilizzato come tracciante radioattivo ed è uno dei più efficaci protettori contro la ruggine.