Stella

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni

Una stella è una grossa palla di gas caldo e incandescente, più o meno distante dalla Terra e da essa visibile di notte (ad eccezione del Sole). Si dice che una stella è un corpo celeste che brilla di luce propria. Le stelle sono molto numerose. In una galassia, ci sono alcune centinaia di miliardi di stelle, e poiché ci sono alcune centinaia di miliardi di galassie, ci sono centinaia di miliardi di miliardi di stelle.

Confronto della taglia del Sole (a destra), la stella più vicina alla Terra, e di Sirio, la stella più brillante che noi osserviamo nel cielo notturno

La nascita delle stelle[modifica | modifica wikitesto]

La nascita delle stelle è segnata dalla violenza.Tutte nascono da nubi di polvere e gas chiamate nebulose, formate dalle enormi pressioni dovute dalla forza di gravità. Esse sono costituite principalmente da idrogeno e elio. Esse emettono sotto forma di calore e luce l'energia prodotta da processi nucleari. Le fusioni nucleari avvengono all'interno delle stelle e anche del Sole.

Caratteristiche delle stelle[modifica | modifica wikitesto]

Non tutte le stelle brillano allo stesso modo, la luminosità è una proprietà tipica di ogni stella ed essa dipende dalla sua temperatura, dalla distanza con la Terra e dalla sua grandezza. Ad esempio, il Sole è una stella gialla di media grandezza. Ne esistono di varie taglie e di diversi colori. Per esempio, Antares é una stella gigante rossa della costellazione dello Scorpione, trecento volte più grossa del Sole. Esistono anche delle stelle nane. Il Sole sembra la stella più brillante perché più vicina alla Terra. Se ci si concentra molto sulle stelle si può notare che esse hanno tutte colori diversi, alcune sono bianche, altre azzurre, altre rosse. La loro differenza di colore è dovuta alla temperatura superficiale della stella. Le stelle posticipano anche la loro grandezza. L'unità astronomica (u.a.) corrisponde alla distanza tra Terra-Sole, è usata specialmente nel Sistema solare. L'anno luce è la distanza percorsa in un anno da un raggio luminoso.

La morte delle stelle[modifica | modifica wikitesto]

La morte delle stelle è segnata da un'esplosione colossale, quando esplodono riempiono l'Universo di polvere cosmica che è alla base della vita. Una volta terminato l'idrogeno la stella muore, perchè non ci sono più i fotoni,non risplende più e non funziona più il processo di fusione. Quando la scorta di idrogeno finisce la gravità è maggiore, quinditutte le particelle sono racchiuse nel nucleo fanno implodere la stella. La gravità aumenta e anche pressione e temperatura aumentano. I gas, quando la temperatura aumenta si espandono ed il Sole arriverà ad inglobare i pianeti più vicini (quando è in questa fase viene detta "Gigante Rossa"). Non essendoci più idrogeno atomi di elio si fondono per diventare carbonio. Infine quello che resta di lei è un nucleo caldo e denso (quando è in questa fase viene chiamata "Nana Bianca").

Classificazione delle stelle[modifica | modifica wikitesto]

Le stelle si possono classificare in base al colore e alla temperatura.

colore temperatura esempi
arancio/rossa da 3000 °C a 4000 °C Antares
giallo da 5000 a 6000 °C Canopo, Sole
bianca da 6000 a 10000 °C Sirio, Vega
azzurra da 10000 a 50000 °C Iota di Orione
tipo grandezza rispetto al Sole esempi
Super Gigante più 300 volte Antares, Betelgeuse
medio uguale Sole
nana meno 100 volte Sirio, Procione

Costellazioni[modifica | modifica wikitesto]

Wikisaurus.svg Per approfondire vedi la pagina: Costellazione.

Per costellazione si intende un insieme di stelle che se guardato dalla Terra crea una forma.