Statuto Albertino

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Questo articolo è una bozza sull'argomento "storia", modificalo
Il re Carlo Alberto firma lo Statuto

Lo Statuto Albertino fu la costituzione adottata dal Regno di Sardegna dal 4 marzo del 1848. Restò successivamente in vigore lungo l'intera esistenza del Regno d'Italia. Prende il nome dal re che lo promulgò: Carlo Alberto di Savoia. Lo Statuto Albertino prevedeva un elenco di "diritti e dei doveri dei cittadini", ed una serie di disposizioni riguardanti i poteri del re e il carattere ereditario della monarchia. Dichiarava inoltre la religione "Cattolica, Apostolica e Romana" quale sola religione dello Stato. Tra il 1944 ed il 1946 fu sostituito da un regime costituzionale transitorio, sostituito a sua volta dall'entrata in vigore della Costituzione della Repubblica Italiana.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]