Similitudine (geometria)

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni


bussola DisambiguazioneSe cercavi altri significati del termine, oppure cercavi un'altra persona, vedi la pagina Similitudine

La similitudine è una trasformazione geometrica che cambia rispetto al rapporto di similitudine. Due poligoni sono simili:

  • se gli angoli corrispondenti sono congruenti
  • se il rapporto tra le misure di due lati corrispondenti è costante

Figure simili[modifica | modifica wikitesto]

Esse hanno:

  1. La stessa forma, ma non la stessa dimensione
  2. Gli angoli congruenti (A=A' B=B' C=C' D=D')
  3. Il rapporto tra le misure di due lati corrispondenti costante, questo rapporto è detto rapporto di similitudine (AB/AB'=BC/BC'=CD/CD'=AD/AD')

Il rapporto di similitudine[modifica | modifica wikitesto]

Il rapporto tra le aree di due figure simili è il quadrato del rapporto di similitudine. Il rapporto dei perimetri fra le figure simili è uguale al rapporto di similitudine.

Differenze con le isometrie[modifica | modifica wikitesto]

La similitudine si differenzia dall' isometria perché

  • nella prima si mantiene la forma delle figure e la congruenza fra gli angoli
  • la seconda è una trasformazione che descrive i movimenti che mantengono uguali le misure degli oggetti

Invarianti[modifica | modifica wikitesto]

  • Le isometrie sono trasformazione geometriche che conservano sia la forma che la dimensione della figura (lati e angoli sono congruenti)

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

  • Le isometrie variano la posizione nel piano geometrico

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]