Satellite artificiale

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Questo articolo è una bozza sull'argomento "astronomia", modificalo


Rappresentazione artistica di un satellite artificiale

Un satellite artificiale è un oggetto costruito dall'uomo orbitante attorno ad un corpo celeste, posto intenzionalmente nell'orbita desiderata attraverso tecnologie di propulsione.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

I satelliti artificiali si trovano solitamente nell'orbita bassa di un corpo celeste. Un satellite è soggetto alla forza d'attrazione gravitazionale del corpo celeste attorno a cui orbita, la quale attrae l'oggetto verso di esso. Sono tuttavia soggetti alla forza centrifuga che cerca invece di farli allontanare dal corpo celeste.

Esempi di satelliti artificiali[modifica | modifica wikitesto]

Satelliti per telecomunicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Sono satelliti posizionati attorno alla Terra, i quali creano una rete satellitare adibita alle telecomunicazioni, come ad esempio per i telefoni cellulari.

Satelliti meteorologici[modifica | modifica wikitesto]

Questi satelliti vengono utilizzati per raccogliere informazioni sulle condizioni meteorologiche dell'atmosfera terrestre.

Satelliti scientifici[modifica | modifica wikitesto]

Sono satelliti destinati alla ricerca astronomica, come ad esempio il Telescopio spaziale Hubble.

Satelliti di navigazione[modifica | modifica wikitesto]

I satelliti di navigazione servono per il funzionamento del sistema GPS dei navigatori satellitari.

Satelliti militari[modifica | modifica wikitesto]

Sono satelliti destinati ad uso militare, sia a scopo offensivo che difensivo.

Stazioni spaziali[modifica | modifica wikitesto]

Anche le stazioni spaziali sono considerate satelliti artificiali. Un esempio è la Stazione Spaziale Internazionale.