Restaurazione

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Questo articolo è una bozza sull'argomento "storia", modificalo
Il nuovo assetto dell'Europa nel 1815, a seguito del congresso di Vienna.

La Restaurazione fu il processo di ristabilimento del potere dei sovrani in Europa a partire dal 1814, a seguito alla sconfitta di Napoleone Bonaparte.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Restaurazione ha inizio nel 1814 con il congresso di Vienna, indetto dagli imperi di Austria e Russia e i regni di Prussia e Gran Bretagna per ridisegnare i confini europei, restituendo la sovranità alle casate regnanti prima del periodo napoleonico. Durante questo periodo ci furono tre moti di rivoluzione: dal 1820 al 1821, dal 1830 al 1831 e nel 1848 (chiamata anche "primavera dei popoli"), quindi si può dire che che la Restaurazione si svolge dal 1815 al 1848.

Santa alleanza[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1815 furono istituite anche alleanze per concertare la politica internazionale e garantire il rispetto delle decisioni prese a Vienna. Austria, Prussia e Russia si promisero reciproco aiuto e diedero vita alla Santa alleanza, proposta dallo zar russo Alessandro I per difendere l'assolutismo da ogni rivoluzione.

Liberali[modifica | modifica wikitesto]