Regno d'Italia (781-1014)

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni


bussola DisambiguazioneSe cercavi altri significati del termine, oppure cercavi un'altra persona, vedi la pagina Regno d'Italia
Regno d'Italia (781-1014)

Corona ferrea monza (heraldry).svg
Dati amministrativi
Capitale Pavia
'
'
Forma di governo Monarchia elettiva
Dati geografici
Superficie
Continente Europa
Altri dati
Lingue ufficiali latino[1]
Popolazione
Valuta Tallero
Fuso orario UTC+1


Il Regno d'Italia fu un'entità politica medievale esistita tra il 781 ed il 1014.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Regno d'Italia.

Il Regno fu fondato da Carlo Magno dopo la sconfitta definitiva dei Longobardi nel 774. Rimase sotto il dominio dei franchi a seguito dell'incoronazione di Pipino d'Italia. Il Regno aveva relazioni commerciali con il Sacro Romano Impero, il Regno di Leon, il Ducato d'Aquitania, il Regno di Scozia ed altri. Il governo reale, nel corso degli anni, si ritrovò in gran parte impotente e spesso diviso. Tuttavia, il Regno durò fino al 1014, quando le terre italiche vennero annesse al Sacro Romano Impero. L'ultimo Re d'Italia fu Arduino d'Ivrea.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. Lingue ufficiali: Nonostante la lingua ufficiale fosse il latino, nel Regno venivano parlate anche le seguenti lingue: volgare, romancio, ladino, francoprovenzale, occitano, sloveno, ligure