Regno Lombardo-Veneto

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Regno Lombardo-Veneto

Flag of Kingdom of Lombardy-Venetia.gif
Dati amministrativi
Capitale Milano e Venezia
'
'
Forma di governo Monarchia
Dati geografici
Superficie 46.991 km² (1848)
Continente Europa
Altri dati
Lingue ufficiali italiano, tedesco
Popolazione 6.357.800 (1848)
Valuta Lira[1], Fiorino austriaco
Fuso orario UTC+1


Il Regno Lombardo-Veneto fu uno Stato dipendente dall'Impero austriaco situato nell'Europa settentrionale, esistito tra il 1815 e il 1866.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La nascita del Regno venne sancita nel 1814 dal Congresso di Vienna all'inizio della Restaurazione seguita al crollo dell'impero napoleonico. Fu uno stato dipendente dall'Impero austriaco. Il 7 aprile 1815 venne annunciata la costituzione degli Stati austriaci in Italia nel nuovo Regno Lombardo-Veneto; il sovrano fu Francesco I d'Asburgo-Lorena. Nel 1859 quasi tutta la Lombardia (eccetto Mantova) venne annessa al Regno di Sardegna, in seguito alla seconda guerra d'indipendenza italiana. Il Lombardo-Veneto cessò di esistere nel 1866 con l'annessione del Veneto, della provincia di Mantova e del Friuli al Regno d'Italia, a seguito del Trattato di Vienna.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Mappa del del Regno.

Confinava a nord con l'Impero austriaco e la Svizzera, a sud con lo Stato Pontificio, il Ducato di Modena e il Ducato di Parma, ad ovest con il Regno di Sardegna. A sud-est era bagnato dal mare Adriatico.

Ordinamento dello stato[modifica | modifica wikitesto]

Quill-Nuvola.svg Questa sezione è vuota, modificala


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. Valuta: Nel Regno era in vigore la Lira del Lombardo-Veneto, coniata dall'Impero Austriaco.