Prussia

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Questo articolo è una bozza sull'argomento "storia", modificalo


La Prussia fu uno Stato indipendente situato a nord dell'Europa, esistito tra il 1525 ed il 1947, de facto cessato nel 1935. Ad oggi è considerata una regione storica della Germania.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Prussia nel 1922 evidenziata in verde

La nazione nacque nel 1525 sotto forma di Ducato. Nel 1701 si costituì il Regno di Prussia. Dal 1871 al 1918 fu uno Stato controllato dall'Impero tedesco. Dopo la prima guerra mondiale la fine del Regno fu decretata nel 1919 con il Trattato di Versailles. Venne quindi istituito un nuovo stato repubblicano chiamato Stato Libero di Prussia. Le leggi promulgate dal governo nazista tra il 1933 e il 1935 abolirono l'autonomia della Prussia, ma solo al termine della seconda guerra mondiale, nel 1947, lo stato venne definitivamente abolito ed i suoi territori vennero spartiti tra altri stati, tra i quali: Unione Sovietica e Polonia. Oggi i suoi territori sono parte di Germania, Polonia, Russia, Danimarca, Lituania, Belgio e Repubblica Ceca.

Ordinamento dello stato[modifica | modifica wikitesto]

La Prussia fu una monarchia assoluta fino al 1848, quando divenne una monarchia costituzionale. Dal 1918 divenne una repubblica e fu il principale Land per superficie e per popolazione della Repubblica di Weimar.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]