Principio di Archimede

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni

Il principio di Archimede afferma che, ogni corpo immerso parzialmente o completamente in un fluido, riceve una spinta verticale dal basso verso l'alto, uguale al peso del volume del fluido spostato, che dipende anche dal peso specifico, sia del corpo immerso, sia del fluido.

Ad esempio, nel mercurio un sasso galleggia perché il peso del volume di mercurio spostato dal sasso, è superiore a quello del sasso stesso.

Chi è Archimede?[modifica | modifica wikitesto]

Wikisaurus.svg Per approfondire vedi la pagina: Archimede.

Archimede di Siracusa (287-212 a.C.) è conosciuto come uno tra i più grandi matematici dell'antichità. Si interessò ai diversi settori della fisica e fu un geniale inventore. Studiò ad Alessandria d'Egitto, dove fu forse allievo di Euclide

Durante il sacco di Siracusa, Archimede fu ucciso da un soldato romano mentre era assorto nei calcoli; si narra che questi lo trafisse poiché non ricevette risposta alle numerose richieste di seguirlo. La sua tomba è conservata presso Siracusa.

I suoi contributi nello studio delle aree e dei volumi di figure piane e solide anticiparono molti dei contenuti della nostra geometria.

Principio di Archimede[modifica | modifica wikitesto]

Principio di Archimede spinta e peso.png

Egli enunciò il celebre principio secondo cui:

un corpo immerso in un liquido è sottoposto a una spinta dal basso verso l'alto di intensità pari al peso del volume del liquido spostato.

Si racconta che egli compì questa scoperta poiché, immergendosi nella vasca da bagno, si accorse che l'acqua spostata dal suo corpo usciva dalla vasca.

Il corpo immerso nel liquido come si comporta?[modifica | modifica wikitesto]

I corpi immersi in un liquido sono sottoposti a due forze:

La forza-peso del corpo che spinge verso il basso

La spinta di Archimede che spinge verso l’alto.

Se forza-peso del corpo è più forte della spinta il corpo affonda; se è più leggera della spinta il corpo galleggia, mentre se il peso del corpo è uguale alla spinta il corpo rimane sospeso.  

Perché l’acqua della vasca di Archimede fuoriesce?[modifica | modifica wikitesto]

Inoltre, come è successo ad Archimede, il liquido esce dal contenitore (vasca) perché il corpo occupa lo spazio che prima era dell'acqua.

Il comportamento del corpo nel liquido però non dipende solo dal peso specifico del corpo immerso ma anche dal peso specifico del liquido in cui io lo immergo.

Per esempio: se immergo un sasso in una ciotola d’acqua, esso affonda perché pesa di più dell'acqua spostata, se invece lo immergo nel mercurio il sasso galleggia perché il peso specifico del mercurio è superiore del peso specifico del sasso. 

Perché le navi allora galleggiano?[modifica | modifica wikitesto]

Lod Schema

Secondo questo principio le navi dovrebbero affondare invece questo non succede, perché? Il comportamento del corpo immerso dipende anche dalla forma del corpo. Abbiamo studiato che la pressione è maggiore più piccola è la superficie del corpo. Quindi la nave con la sua grande forma piatta galleggia nonostante il suo grande peso specifico. 

Quindi il comportamento del corpo immerso dipende dal suo peso specifico, dalla sua forma ma anche dal peso specifico del liquido in cui è immerso.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

SCIENZE FOCUS fisica e chimica L.Leopardi C.Cateni F.Bolognani M.Temporelli

collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]