Politica di San Marino

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
San Marino

Coat of arms of San Marino.svg
Questa voce fa parte dell'argomento Politica e Governo di San Marino
Argomenti
Sito web

Il sistema politico di San Marino assume i suoi caratteri tipici verso la fine dell'Ottocento. Attualmente c'è un sistema multipartitico; il sistema elettorale proporzionale non consente a nessun partito di prevalere con una maggioranza assoluta in Consiglio, e quindi si formano governi di coalizione.

Cronologia dei governi dal Novecento in poi[modifica | modifica wikitesto]

Legenda[modifica | modifica wikitesto]

Normale svolgimento[modifica | modifica wikitesto]

  •  2001 :  PDCS-PCS 

Il  rosso  indica l'anno in cui si sono tenute le elezioni.
Il  verde  indica i partiti che sono andati al governo.

Con caduta del governo[modifica | modifica wikitesto]

  •  2003 :
    •  2003 :  PCS-PSS 
    •  2005 :  PCS-PDCS 

Il  viola  indica l'anno delle elezioni e della formazione del primo governo.
Il  blu  indica i partiti del primo governo.
Il  nero  indica l'anno di formazione di un nuovo governo.
Il  rosa  indica i partiti del nuovo governo.

Quando una coalizione di governo viene rimpiazzata da un'altra, e si viene quindi a formare un nuovo governo, si dice che quello precedente è caduto.

Elenco[modifica | modifica wikitesto]

Principali temi politici[modifica | modifica wikitesto]

I principali temi politici sono legati alla gestione dei rapporti economici e amministrativi con l'Italia, cui San Marino è tradizionalmente legata in modo stretto pur rimanendo fuori dall'Unione europea. L'entrata nell'Unione europea è uno dei principali punti di discussione. L'altra priorità è l'aumento della trasparenza e dell'efficienza delle istituzioni. Completano il quadro, la disciplina della cittadinanza, la gestione della crisi economica e la questione gioco d'azzardo-casinò.

Elezioni a San Marino[modifica | modifica wikitesto]

Elezioni politiche[modifica | modifica wikitesto]

Il Palazzo Pubblico di San Marino, sede del Consiglio Grande e Generale

Le prime elezioni della storia moderna di San Marino si tennero dopo l'Arengo del 1906, quando venne tornò l'elettività del Consiglio Grande e Generale.

Fino al 1964 il corpo elettorale era composto dai soli cittadini sammarinesi maschi maggiorenni. Dal 1973 è stato riconosciuto alle donne.

Attualmente, l'elezione avviene a suffragio universale diretto, con diritto di voto al raggiungimento del diciottesimo anno di età. Viene riconosciuto il diritto di voto anche ai cittadini sammarinesi residenti all'estero.

Elezioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Le elezioni amministrative riguardano:

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. dal 2003

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]