Polar Express (romanzo)

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Polar Express (romanzo)

Immagine assente

Genere
Lingua originale
Autore
Editore
Anno di pubblicazione
romanzo fantastico
inglese
Chris Van Allsburg
Salani
1985


Polar Express, del 1985, è un romanzo per ragazzi scritto da Chris Van Allsburg.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il romanzo inizia la notte della vigilia di Natale, con un ragazzino di circa dieci anni (il cui nome non viene mai rivelato) che sta per addormentarsi nel suo letto con l'orecchio teso in attesa di sentire il suono delle campanelle della slitta di Babbo Natale, che è sicuro di non sentire perché non crede affatto a Babbo Natale. Improvvisamente dalla strada viene un forte rombo. Uscendo, il ragazzo si trova di fronte ad un treno chiamato Polar Express in viaggio verso la casa di Babbo Natale, al Polo Nord. Dopo un primo momento di indecisione, decide di salire a bordo e trova molti altri bambini.

Quando il treno raggiunge il Polo Nord, il ragazzo incontra Babbo Natale in persona, che gli offre la possibilità di scegliere il primo regalo di Natale. Il ragazzo chiede di poter sentire il meraviglioso suono delle campanelle d'argento della slitta di Babbo Natale. Babbo Natale gli dona allora una campanella, che il protagonista mette nella tasca del pigiama.

Più tardi, mentre è a bordo del Polar Express per tornare a casa, il ragazzo si accorge di aver perso la campanella perchè la tasca è bucata. La mattina di Natale, però, la sua sorellina trova un piccolo pacchetto per lui sotto l'albero: il ragazzo lo apre e scopre che contiene proprio la campanella, che Babbo Natale aveva ritrovato. Quando il ragazzo scuote la campanella, sia lui che sua sorella rimangono estasiati dalla bellezza del suono, mentre i loro genitori non riescono a sentire nulla e pensano che la campanella sia rotta. Il ragazzo capisce allora che solo coloro che credono davvero possono udirla e il suono della campanella lo accompagnerà anche da adulto.

Adattamenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2004, il romanzo è stato adattato in un film d'animazione omonimo in motion capture, prodotto da Warner Bros. e diretto da Robert Zemeckis.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Chris Van Allsburg, Polar Express, traduzione a cura di Daniele S., Salani Editore, 2004.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

https://it.wikipedia.org/wiki/Polar_Express_(romanzo)