Pace di Caltabellotta

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Questo articolo è una bozza sull'argomento "storia", modificalo

La pace di Caltabellotta è un trattato che fu firmato il 31 agosto 1302 tra Carlo d'Angiò e Federico d'Aragona nei pressi di Caltabellotta, un paese della provincia di Agrigento in Sicilia.

Il trattato riguarda le guerra dei vespri (la rivolta prese questo nome per essere iniziata al ora dei vespri)

La rivoluzione si espande in tutta la Sicilia e iniziò una vera e propria caccia ai francesi, che in poche settimane furono sterminati.

L'interventi di Carlo non riuscì a causa di una flotta di aragonesi (spagnoli) che sbarcarono in Sicilia.

La guerra tra aragonesi e angioini durò vent'anni fino a quando i due rivali trovarono un accordo.

Con questa si affermo il dominio aragonese in Sicilia e angioino sul sud Italia.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]