Nerone

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Nerone

Nero Glyptothek Munich 321.jpg

Nome
Cognome
Sesso
Luogo di nascita
Data di nascita
Luogo di morte
Data di morte
Attività
Nerone

M
Anzio
15 dicembre 37
Roma
9 giugno 68
imperatore dell'Impero Romano

Nerone, in latino Nero Claudius Caesar Augustus Germanicus, fu il 5° imperatore dell'Impero Romano e l'ultimo imperatore della dinastia giulio-claudia. Regnò dal 54 d.C. al 68 d.C.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nerone era il figlio del console romano Gneo Domizio Enobarbo e di Agrippina minore (una sorella dell'imperatore Caligola). Più tardi, sua madre si risposò con l'imperatore Claudio. Claudio ha avuto un figlio, Britannico, ma Agrippina lo fece designare Nerone come suo erede. Dopo la morte di Claudio nel 54 (probabilmente avvelenato per ordine di Agrippina), Nerone fu riconosciuto imperatore dal Senato romano. Sposò Ottavia, la figlia di Claudio.

All'inizio del suo regno, ha governato con sua madre e fu consigliato dal suo precettore, il filosofo Seneca. Poi regnare come un dittatore e ordinò molte esecuzioni (Britannico, la madre Agrippina, la moglie Ottavia e anche senatori, generali, eccetera. Seneca, accusato di cospirazione, è stato costretto al suicidio nel 65). Nerone perseguita anche i cristiani. Alla fine, rivolte scoppiate nell'Impero e nel 68, i pretoriani proclamato Galba imperatore. Nerone fu costretto a suicidarsi (secondo altre fonti, è stato ucciso da uno dei suoi servitori).

Cronostoria[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  • Chris Scarre, Chronicle of the Roman Emperors, Londra, 1995 (traduzione in francese di Florence Maruéjol, Paris, 1995).