NASA

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
Stemma della NASA

La NASA, così chiamata dalle iniziali di National Aeronautics and Space Administration (in italiano significa Ente Nazionale per le attività Spaziali e Aeronautiche), è l'agenzia governativa civile responsabile del programma spaziale degli Stati Uniti d'America e della ricerca aerospaziale.

Dopo il Programma Apollo per l'esplorazione della luna, l'attività spaziale della NASA si è sviluppata attraverso il programma della stazione orbitale Skylab, il lancio di numerose missioni di esplorazione del sistema solare con sonde automatiche e lo sfruttamento dello spazio orbitale terrestre con le navette Space Shuttle.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Missioni con equipaggio[modifica | modifica wikitesto]

L'equipaggio dell'Apollo 11. Da sinistra a destra: Armstrong, Collins e Aldrin

La NASA nasce il 29 luglio 1958 con un atto firmato dall'allora presidente Eisenhower e iniziò le attività il 1º ottobre dello stesso anno, sostitendosi alla NACA l'agenzia che fino a quel momento aveva gestito la ricerca aerospaziale.

Nel 1958 iniziano il progetto Mercury, che aveva lo scopo di stabilire se l'uomo poteva viaggiare nello spazio, ma furono superati dai sovietici che il 12 aprile 1961 riuscirono a lanciare in orbita per primi un uomo, l'astronauta Jurij Gagarin. La NASA ci riuscì il 5 maggio 1961, lanciando l'astronauta Alan Shepard utilizzando la capsula Mercury-Redstone 3Mercury 3, mentre il primo astronauta statunitense ad effettuare un'orbita completa attorno la terra fu John Glenn il 20 febbraio 1962 utilizzando la capsula Mercury 6.

Il 25 maggio del 1961 il presidente americano John F. Kennedy annunciò al Congresso che gli Stati Uniti sarebbero riusciti a mandare i propri astronauti sulla Luna prima del 1970. Per portare a termine questo progetto la NASA iniziò il progetto Gemini che doveva occuparsi di sviluppare le tecniche per i viaggi spaziali. Mentre il compito di raggiungere la Luna, fu svolto dal progetto Apollo. L'obiettivo fu raggiunto il 20 luglio 1969, quando l'Apollo 11 atterrò sulla Luna e Neil Armstrong fu il primo uomo a toccare il suolo lunare. La celebre frase "un piccolo passo per un uomo, un enorme salto per l'umanità" fu pronunciata da lui subito prima di posare piede sulla Luna. Dopo di lui solo altri 10 astronauti, tutti statunitensi, posero piede sulla Luna.

Al termine del programma Apollo la NASA lanciò e gestì la stazione spaziale orbitante Skylab, che consentiva di ospitare un certo numero di astronauti per lunghi periodi ed era attrezzata con un laboratorio e vari equipaggiamenti scientifici. Lanciata Lanciata nel 1973, Skylab ospitò tre missioni,dopo le quali non fu più riutilizzata. La stazione si distrusse nel 1979, rientrando nell'atmosfera.

Schema di una tipica missione con lo Space Shuttle

Nel 1981, la NASA, effettua il lancio della navetta Space Shuttle Columbia, prima navetta orbitale ad avere un sistema di lancio riutilizzabile e ad atterrare come un aeroplanao. Gli Space Shuttle parteciparono a 135 missioni in 30 anni, portando in orbiata satelliti artificiali, effettuando esperimenti scientifici o contribuendo alla costruzione della Stazione Spaziale Internazionale. In questi 30 anni il progetto dello Space Shuttle, ha avuto due gravi incidenti, uno nel 1986 e uno nel 2003, con la morte di 14 astronauti. L'8 luglio del 2011 viene effettuato l'ultimo volo dell'ultima navetta operativa, l'Atlantis

Missioni senza equipaggio[modifica | modifica wikitesto]

Il rover Sojourner mentre effettua delle misurazioni su una roccia di Marte

Oltre a missioni con equipaggi umani la NASA segui molti progetti di esplorazione spaziale con sonde automatiche, qui ne sono elencate solo alcune:

VikidiaLogo(cropped).png
VikidiaLogo(cropped).png
Questa voce è stata eletta Articolo della settimana dal 3 al 10 dicembre 2013