Muro di Gorizia

Da Vikidia, l'enciclopedia libera dagli 8 ai 13 anni
La stazione ferroviaria di Nova Gorica vista dal lato italiano. Si nota la parte di muro ancora presente.

Per Muro di Gorizia s'intende un termine indicato dalla stampa per indicare una recinzione costruita nel 1947 e collocata lungo il confine tra Italia e Jugoslavia, all'interno della città di Gorizia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il muro fu costruito nel 1947, e separava l'abitato goriziano, rimasto italiano, dai quartieri che furono annessi alla Jugoslavia al termine della seconda guerra mondiale. Successivamente alla separazione, dai quartieri annessi alla Jugoslavia sorse la città di Nova Gorica. Il muro era protetto da torri armate di mitragliatrici. La piazza antistante la stazione, suddivisa ancora oggi tra Italia e Slovenia, è stata resa visitabile liberamente su entrambi i lati nel 2004, dopo l'abbattimento di parte della struttura ancora presente sul confine, avvenuto con l'entrata della Slovenia nell'Unione europea.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

Il muro consisteva in una base costituita da un muretto in calcestruzzo sormontato da una ringhiera alta un metro e mezzo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]